Bonus Psicologo: ecco da quando sarà possibile fare domanda

Il Bonus Psicologo è un contributo economico introdotto per le persone in condizioni di fragilità psicologica e tra pochi giorni finalmente sapremo quando precisamente potranno partire le domande per ottenerlo.

Tra pochissimo potranno partire finalmente le domande per ottenere il Bonus Psicologo: mancano pochissimi giorni.

Bonus Psicologo
Canva Photo

Ma di cosa si tratta esattamente? Trattasi di un contributo economico per le persone in condizione di fragilità psicologica, a causa dell’emergenza pandemica e della conseguente crisi socio – economica.

Previsto dalla Legge 15 / 2022 e finanziato dal Parlamento con 10 milioni di euro per il 2022, questo potrà essere utilizzato presso tutti gli psicologi iscritti all’albo che hanno aderito all’iniziativa.
Il decreto attuativo per il Bonus Psicologo comunque è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il 28 giugno 2022.
Esiste comunque un reddito ISEE massimo, che ammonta a 50.000 euro, ma esistono differenze sulla base della fascia di reddito.

E cioè, chi ha un reddito inferiore a 15.000 euro, potrà ricevere fino a 600 euro complessivi (che corrispondono a circa 50 euro a seduta). Chi invece lo ha compreso tra 15.000 e 30.000 euro potrà ricevere non più di 400 euro. Mentre chi lo ha compreso tra 30.000 e 50.000 euro potrà ottenere massimo 200 euro.

Detto ciò, mancano pochissimi giorni alla data prescelta per conoscere finalmente quando si potranno inoltrare le domande. Ecco come fare.

Bonus Psicologo: ecco come e quando inoltrare la domanda

Habemus datam: il 27 luglio è il giorno entro il quale l’Inps e il ministero della Salute comunicheranno da quando sarà possibile inoltrare le domande per ottenere il Bonus Psicologo.

Bonus Psicologo
Canva Photo

A partire da quella data, i richiedenti avranno a disposizione sessanta giorni di tempo per fare domanda.

Come si fa? Per via telematica, su un’apposita piattaforma creata dall’Inps. In questo caso basterà essere in possesso di Spid, carta di identità elettronica oppure Carta nazionale dei servizi.

In alternativa, è possibile fare richiesta tramite il contact center di Inps, raggiungibile attraverso il numero verde gratuito.

Terminato il periodo di iscrizione, l’Inps pubblicherà le graduatorie, tramite cui sarà possibile scoprire chi potranno essere i beneficiari del Bonus.

Contestualmente i beneficiari potranno ricevere un codice, che dovranno poi mostrare allo psicologo scelto. Quest’ultimo poi emetterà la fattura caricandola sul sito dell’INPS, che a sua volta pagherà le prestazioni erogate.

La cosa importante da tenere a mente è la seguente: tutte le persone che vogliono usufruire del voucher avranno 180 giorni per farlo, non di più. Pena annullamento della domanda.

In ogni caso, adesso come non mai sembra davvero importante che le persone possano avere un aiuto concreto. La pandemia aveva già causato una profonda crisi, economica e psichica e poi la guerra in Ucraina, l’inflazione, il caro prezzi si sono inserite nel solco già lasciato dalla precedente crisi.

E non c’è da discutere sul fatto che le famiglie che si trovano in difficoltà ad arrivare a fine mese possano pagare le conseguenze di ciò anche dal punto di vista mentale.

Secondo una una ricerca promossa dalla fondazione “Soleterre” – presentata a luglio alla Camera dei Deputati – il 12% degli italiani considera la propria salute mentale cattiva oppure addirittura pessima.

Tra questi, uno su quattro ritiene che la pandemia gli abbia causato problemi ed uno su cinque ha preferito consultare uno psicologo.

In ogni caso, sappiamo che di recente è stato introdotto un’altra agevolazione, il Bonus Ristrutturazione ed ecco come si inoltra la domanda.

Comunque il fatto che venga introdotto il Bonus Psicologo proprio adesso che la crisi economica incalza e le famiglie sono in estrema difficoltà, è di sicuro una nota positiva.