Gli gnocchi sono amici della dieta: 3 ricette gustosissime e leggere!

Non c’è assolutamente bisogno di rinunciare a un bel piatto di gnocchi a dieta: ecco 3 ricette buone e con poche calorie!

Contrariamente a quanto si pensa di solito gli gnocchi non sono un piatto molto calorico. Al contrario, le patate sono molto utili quando si segue una dieta ipocalorica poiché apportano carboidrati ma hanno meno calorie della pasta.

gnocchi a dieta
(Mammeincucina)

Per essere più precisi 100 grammi di gnocchi di patate contengono 156 calorie. Lo stesso quantitativo di pasta contiene invece ben 340 calorie, quasi 200 in più.

Non bisogna inoltre sottovalutare l’impatto emotivo degli gnocchi su chi si serve un primo piatto di questa delizia tutta italiana. Gli gnocchi sono considerati da sempre un “piatto della festa”, quindi si ha l’impressione di mangiare una grande golosità e di soddisfare il palato anche se, in realtà, si assumono poche calorie.

Non bisogna prendere sotto gamba questo effetto psicologico importantissimo di un buon piatto di gnocchi: la soddisfazione che si proverà mangiandoli ci aiuterà a tenere alto il morale e a sentire meno la fatica e le rinunce dovute al resto della dieta.

3 Ricette per condire gli gnocchi a dieta

Se gli gnocchi, da soli, hanno un apporto calorico contenuto, è fondamentale riuscire a mettere a punto un condimento poco calorico e gustoso allo stesso tempo. Fortunatamente con gli ingredienti tipici della dieta mediterranea le possibilità sono moltissime.

gnocchi di patate
(Canva)

Gnocchi proteici alla rucola

  • 200 g di gnocchi di patate
  • 70 g di bresaola
  • rucola e pomodorini a volontà
  • 1 cucchiaino d’olio

Mentre gli gnocchi cuociono in abbondante acqua salata bisognerà ungere con l’olio una padella antiaderente e, a fuoco dolce, far saltare la bresaola e i pomodorini.

L’obiettivo sarà cuocere i pomodorini dal lato dei semi in maniera che il succo rimanga al loro interno, e far rosolare leggermente la bresaola. Basteranno pochissimi minuti.

Scolare bene gli gnocchi e ripassare in padella a fuoco medio aggiungendo la rucola per farla appassire, mescolare ripetutamente in maniera da amalgamare gli ingredienti.

Gnocchi al pesto

  • 200 g di gnocchi
  • 20 g di pesto
  • 120 g di ricotta light
  • fagiolini bolliti
  • due cucchiaini d’olio

Dopo aver bollito sia gli gnocchi sia i fagiolini basterà mescolarli in padella con il pesto (a cui andrà aggiunto un cucchiaio d’acqua di cottura) e con la ricotta (da lavorare con la forchetta per renderla cremosa).

Per rendere il piatto più omogeneo il consiglio è di mescolare tra loro il pesto e la ricotta prima di utilizzarli per condire gli gnocchi.

Gnocchi leggeri alla sorrentina

  • 200 g di gnocchi
  • salsa di pomodoro preparata con pelati e un filo d’olio
  • 1 mozzarella light da 125 g

A patto di utilizzare la mozzarella light, che possiede circa 165 calorie a fronte delle 220 della mozzarella classica, un piatto di gnocchi alla sorrentina rientra tranquillamente nei primi piatti “della festa” che si possono tranquillamente consumare a dieta.

La salsa va preparata a parte e dev’essere piuttosto liquida, quindi gli gnocchi bolliti vanno mescolati alla salsa. La mozzarella andrà aggiunta tagliata a piccoli pezzi e ben distribuita nella pentola per evitare che si formi un unico blocco di formaggio difficile da mangiare. La mozzarella andrà sempre aggiunta a fuoco spento.