Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno e sfoggiare un bikini al top

Il petto è una delle parti a cui le donne tengono di più ecco gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno e sfoggiare un bikini al top.

È tempo di bikini e in tante sono già corse ai ripari in vista della prova costume. Tra le parti a cui la maggior parte delle donne tiene di più troviamo senza dubbio il seno, ma spesso modellarlo come si vuole non è semplice e la via più veloce è sempre quella del chirurgo estetico.

rassodare seno
Canva photo

C’è chi lo vorrebbe più abbondante, e chi più piccolo. Ma anche chi desidererebbe averlo meno cadente ma tonico e in forma. Essendo una delle parti più femminili di una donna occorre anche dedicare al seno il giusto tempo.

Quindi non solo addominali, gambe e glutei, ma anche il seno vuole la sua parte nell’allenamento. Scopriamo quali sono gli esercizi da fare per rassodare il seno e sfoggiare un bikini al top.

Ecco come rassodare il seno con gli esercizi giusti

La maggior parte delle donne, se interpellate, trovano difetti al proprio seno. C’è chi ne vorrebbe di più e chi di meno, chi invece desidererebbe averlo più sodo e tonico. In questo caso, è possibile aiutarsi con gli esercizi giusti.

rassodare seno
Canva photo

Premesso che la ginnastica non fa miracoli e non aumenterà il seno di una taglia, può però aiutare ad averlo più alto grazie agli esercizi mirati sui muscoli pettorali.

Bisogna però stare attenti anche a non esagerare con questo tipo di lavoro altrimenti rischiamo di asciugare troppo il seno, sviluppando eccessivamente il muscolo.

Non dimentichiamo che anche la dieta è importante, e infatti qui puoi trovare i cibi giusti per avere un seno più sodo.  

Non solo, qui trovi anche una lista di alimenti che aiutano a tonificare la pelle. 

Tuttavia è bene praticare del sano sport per modellare la propria silhouette, e in tal caso anche il seno ne gioverà. Nello specifico però gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno e sfoggiare un bikini al top sono quelli elencati qui di seguito.

Basterà eseguire 3 serie da 10 ripetizioni per circa tre volte alla settimana.

1) Piegamenti al muro o wall press. Si tratta di un esercizio che va a far lavorare il pettorale senza però farlo sviluppare in modo eccessivo. Infatti, non c’è carico ed è adatto anche a chi si affaccia per la prima volta a questo tipo di workout. Basterà mettersi di fronte ad un muro in piedi a una distanza di circa 30 centimetri. Appoggiamo le mani al muro all’altezza delle spalle, andiamo indietro con i piedi rispetto al corpo ed effettuiamo i piegamenti, mantenendo glutei e addome contratti.

2) Push up o flessioni. Ci si mette a terra con le mani ad una larghezza un po’ più aperta rispetto alle spalle, in posizione di plank. Le gambe dovranno essere tese e i gomiti bloccati. Da qui pieghiamo i gomiti portandoci con il petto a sfiorare terra e poi ci spingiamo e torniamo su a gomito teso. Questo esercizio possiamo farlo o con le gambe tese o con le gambe piegate.

3) Plank. Oltre ad allenare gli addominali, il plank è un esercizio che rinforza anche le spalle e i pettorali. Per farlo basta mettersi in posizione prona con gli avambracci a terra e tenere la posizione per almeno un minuto, se possibile va ripetuto.

4) Croci sulla panca. Stesi su una panca con i piedi a terra, prendiamo due pesetti con il carico in base a quanto riusciamo ad alzare ed effettuiamo delle croci. Ovvero portiamo le braccia sopra al petto e torniamo giù.

Non dimentichiamo anche di praticare un lavoro aerobico e di seguire una dieta meglio se stilata dal proprio nutrizionista.