La frittura di pesce è unta e poco croccante? Prova così!

Hai preparato la frittura di pesce ed è unta e poco croccante? Può accadere a tutti di sbagliare, ma solo evitando gli errori non accadrà più.

La frittura di pesce è davvero squisita, nessuno sa mia dire di no! Impossibile resistere alla frittura di calamari, gamberi, ma andrebbe fatta in un certo modo. Non tutte le mamme adorano prepararla a casa, infatti spesso si preferisce gustare la frittura di pesce al ristorante. Basti solo pensare al forte odore che persisterà per ore e non solo a quanti schizzi di olio si possono ritrovare sul piano cottura piastrelle, talvolta anche sul pavimento.

frittura pesce unta
(Canva photo)

Al di la di tutto questo, alzi la mano chi non si è ritrovata con del pesce fritto poco croccante e unto. In cucina gli errori sono sempre dietro l’angolo, oggi ti diremo in cosa hai sbagliato se la tua frittura non è perfetta!

La frittura di pesce è unta e poco croccante: ecco gli errori da evitare

Quando si parla di frittura di pesce si generalizza, si fa riferimento solitamente ad una frittura mista di gamberi, calamari, seppie, baccalà, alici e triglie. Oggi ti sveleremo gli errori che dovresti evitare per garantire un frittura non unta e soprattutto croccante.

frittura pesce unta
(Canva photo)

Visto che gli errori sono sempre dietro l’angolo, ecco come tenersi lontani. Primo consiglio, il pesce deve essere fresco, basta poco per poter capire se lo è, clicca qui e non sarà mai stato così facile. Per questo motivo ti consigliamo di affidarti al pescivendolo di fiducia.

Prima di friggere il pesce va pulito e lavato, ma se non si asciuga per bene con della carta assorbente da cucina, non si garantirà una panatura dorata e croccante. Inoltre non dovresti utilizzare la solita farina 00, ma si consiglia la semola, il pesce dovrà essere passato più volte, fino a quando la semola non aderirà.

Inoltre la semola in eccesso va rimossa, basta scuotere un po’. L’errore che non rende perfetta la frittura è cuocere il pesce ad una temperatura sbagliata dell’olio e non solo, cuocere troppo pesce insieme. Nel primo caso se l’olio non raggiunge la temperatura di 170° sarà difficile garantire una buona frittura, se non si ha il termometro, scopri il trucco per capire se l’olio ha raggiunto tale temperatura.

Solo così il pesce cotto alla temperatura perfetta non sarà molliccio, ma ben croccante. A cottura ultimata del pesce non devi mai servirlo subito, ma sarà necessario far asciugare il pesce. Basterà organizzarsi così, mettere in un piatto la carta assorbente da cucina, adagiare il pesce e lasciarlo asciugare, sostituire più volte la carta fino a quando non sarà asciutta.

Solo adesso potrai servire il pesce fritto croccante e aggiungere il sale. Ricorda che se deciderai di mettere il sale in padella, mentre il pesce frigge sia inumidirà soltanto, perché per effetto osmosi il sale richiama acqua. Quindi dopo la frittura si può salare il pesce.

Solo evitando questi errori il pesce fritto sarà perfetto, croccante e unto.