COME RIUTILIZZARE LA LASAGNA AVANZATA

Ti è avanzata la lasagna? Non preoccuparti scopri come riutilizzarla così eviterai sprechi, basta davvero poco!

La lasagna è tra i primi piatti più serviti soprattutto durante le feste di Natale, un classico che mette sempre d’accordo tutti! Si può preparare in tantissimi modi diversi, con il pomodoro e formaggi, piuttosto che con il ragù alla bolognese, per non dimenticare delle versioni bianche con spinaci e besciamella.

Molto saporita è quella che si prepara con i carciofi, funghi e zucca, ma se vi dovesse avanzare, lo sapete che potete riutilizzarla.

E’ capitato a tutte di ritrovarsi con della lasagna avanzata e non si sa come smaltirla, ma noi siamo qui a svelarvi il trucco per poterla conservare in tutta sicurezza e così da poterla riutilizzare. In questo modo potrete servire una lasagna avanzata perfetta anche se non è stata preparata al momento, provare per credere!

LEGGI ANCHE -> ECCO COME DEVI CONSERVARE LA FROLLA: così non sbaglierai più

COME RIUTILIZZARE LA LASAGNA AVANZATA

Se vi è avanzata la lasagna, ecco il trucco per poterla riutilizzare e così si eviteranno sprechi. Solitamente quando si decide di preparare la lasagna, si prepara il giorno prima, poi si riscalda al momento, ed è un vero e proprio tripudio di bontà.

lasagna avanzata
(Canva photo)

Dopo aver preparato la lasagna, si può procedere alla conservazione se dovesse avanzare, si sa che noi mamme prepariamo più del dovuto, quindi nessun problema!

Solo seguendo dei piccoli trucchi potrete farlo alla perfezione, va fatta però una precisazione, gli ingredienti devono essere freschi e non scongelati.

Non solo è importante questo, ma ricordate che anche la qualità degli ingredienti, anche la pasta stessa deve essere di buona qualità.

La lasagna avanzata si può tranquillamente congelare ma si sconsiglia se tra gli ingredienti c’è la ricotta. Poi va conservata all’interno di contenitori adatti al congelamento, ricordate che la conservazione degli alimenti non va mai sottovalutata, se volete preservare le qualità organolettiche dell’alimento è necessario scegliere il packaging adatto.

Al momento dell’acquisto del contenitore leggete bene le indicazioni, non tutti sono adatti alla conservazione nel freezer, inoltre potete optare per un contenitore che abbia duplice funzione, si possa congelare e poi cuocere in forno, così farete anche in fretta.

LEGGI ANCHE -> COME ELIMINARE L’ACIDITÀ DEL POMODORO: il trucco furbo

La lasagna va congelata dopo che si è raffreddata per bene, coprite con la pellicola trasparente per alimenti. Inoltre dividete in porzioni, così scongelerete quello che vi occorre e così eviterete sprechi. Non lasciatela in freezer per più di 2 mesi!

Quando vi occorre, tiratela fuori dal freezer e mettetela a scongelare nel forno a microonde e poi riscaldate nel forno.