COME CONSERVARE LE CASTAGNE: metodo efficace e veloce

CASTAGNE
(Canva photo)

Questo è proprio il periodo pieno per le castagne, gustarle è un vero piacere, belle calde, fragranti, dal sapore unico, sgranocchiarle sul divano è un vero portento, ma se avanzano che facciamo?

Bene, oggi vi diremo come conservare le castagne in maniera impeccabile per averle fragranti come appena uscite dal forno o appena cotte in padella, vediamo come prenderci cura delle nostre castagne per conservarle un po’ di giorni.

LEGGI ANCHE -> COME PULIRE LA MOKA: metodo efficace e veloce

CONSERVAZIONE CASTAGNE: metodi semplici ed efficaci

Inoltre, grazie a un metodo in particolare ed altri trucchi utili possiamo godere delle castagne anche in altri periodi dell’anno, scopriamo in che modo…

CASTAGNE
(Canva photo)

Ci possiamo servire sicuramente di semplice acqua, poi del metodo del congelamento che forse in molte conosciamo dopodiché dell’essiccazione.

Questi abili trucchi vanno benissimo sia per castagne sia per marroni.

Come prima cosa andiamo a pulire le castagne da eventuali residui di terriccio, immergiamole poi in un contenitore pieno di acqua, dopo averle lasciate riposare almeno quattro giorni, scoliamole castagne e posizioniamole ben distanti l’una dall’altra in un ambiente ben arieggiato possibilmente in ombra. Lasciamole asciugare per altri quattro giorni, e poi possiamo subito conservare le castagne ad una temperatura di 4 gradi in sacchi di juta.

Il metodo dell’essicazione richiama un po’ quello dei pomodori secchi cioè posizionare le castagne sotto il sole, con questo metodo ovviamente il tempo è molto più lungo perché occorrono almeno due mesi.

LEGGI ANCHE -> TSUNAMI CAKE: la torta esplosiva che sta spopolando sul web

Nel congelatore invece le castagne dopo essere state lavate, asciugate, vanno incise con un coltello e vanno messe nei sacchetti per alimenti da congelamento. Si conservano fino ad un anno.