CUOCERE AL MICROONDE: trucchi e regole da sapere assolutamente

CUOCERE AL MICROONDE
(Canva photo)

Ti andrebbe di scoprire tutti trucchi per cuocere al microonde in maniera perfetta e diversificando le varie culture? Oggi dimostreremo molti trucchi che ti permetteranno di usare il microonde al meglio con rapidità e maniera utilissima.

La storia del microonde risale a qualche anno fa, era il 1947. Il primissimo forno a microonde era alto 2 m e pesava 340 kg il suo costo era piuttosto alto. Via via, con lo scorrere del tempo, verso gli anni ’50, il forno a microonde inizia a rimpicciolirsi, a diventare di misure più piccole fino ad arrivare poi agli anni ’70 dove raggiungerà le misure che troviamo oggi in commercio.

LEGGI ANCHE -> COME GRIGLIARE I CALAMARI: tutti i trucchi da conoscere per cucinarli alla perfezione

COTTURA PERFETTA la microonde

L’invenzione del forno a microonde è davvero una scoperta che non ha paragoni, un avere propria rivoluzione riguardo la cottura degli alimenti, ma si possono inoltre sfruttare innumerevoli usi grazie alla grande ottimizzazione che può favorire al nostro tempo in cucina.

microonde
(Canva photo)

L’apparizione del forno a microonde, non ha fatto altro che facilitare la preparazione delle pietanze, si è passati infatti da una modalità tradizionale che richiedeva tempi molto lunghi quella del classico forno, ad una questa più.

La funzione che forse starai adoperando ultimamente sarà senz’altro quella di scongelamento. Infatti il forno a microonde può scongelare i cibi in tempi piuttosto brevi, non dovrai far altro che prelevarli dal freezer e riporli all’interno del forno a microonde. Quindi, questo forno magico non riesce solo a riscaldare le pietanze inoltre ti farà risparmiare in tempo ed energia e potrei scongelare tutto ciò che preferisci all’occorrenza.

Le funzionalità del forno a microonde sono andate via via raffinandosi, esistono attualmente dei pro e dei contro ma i vantaggi sono nettamente superiori. Non solo il risparmio quindi, quanto piuttosto un risultato impeccabile di precisi cibi. In ultimo, il forno a microonde resta molto meno acceso rispetto al tradizionale sprecando ovviamente meno energia.

Vediamo ora gli usi e i trucchi per il forno a microonde…

Il forno a microonde serve per sterilizzare: vasetti, biberon, tettarella, taglieri, spugne. Serve inoltre per sciogliere: burro e cioccolato così da evitare il bagnomaria. Puoi cucinare: lessare le patate oppure il riso, grigliare le melanzane e i peperoni (o cucinare una pizza brioche in tazza). Un’altra funzionalità è quella di essiccare: erbe e aromi oppure tostare la frutta secca. Infine puoi pelare: pelare aglio e cipolla velocemente e senza lacrime.

Le ricette da poter fare nel microonde sono davvero moltissime, si può passare dei primi piatti alla pizza. Le pietanze sono semplici e veloci da cucinare, abbiamo di esempio la cottura del riso che riesci in maniera impeccabile senza il rischio che si attacchi al fondo, per 300 g di riso a cottura rapida bastano solamente dai cinque ai sette minuti e la potenza consigliata è sicuramente quella di 500 W. Possiamo anche preparare un buon secondo piatto adesso empio un buon petto di tacchino con patate. Scopri come cucinare della patate impeccabili e croccanti con crosticina! 

Bastano infatti 450 g di tacchino, tre patate, il succo di un limone, 150 ml di brodo vegetale, un trito di prezzemolo, olio extravergine d’oliva e sale pepe quanto basta. Puoi cuocere questo prelibato secondo piatto per un quarto d’ora circa a 650 W, far riposare per qualche minuto e poi portare in tavola.

Ecco di seguito tutto quello di cui non puoi fare a meno per cucinare al microonde: sicuramente il piatto che viene utilizzato nel microonde per la doratura viene utilizzato anche per rosolare prima di un iniziare una cottura vera e propria ed è fondamentale per carni, filetti di pesce e frittate ma anche preparazioni al cartoccio.

Microonde
(Canva photo)

Una pentola con coperchio per la cottura a vapore composta da cestello che si incastra in un contenitore nel quale poi si versa l’acqua di bollitura, sicuramente una reticella per arrosti che può essere anche in plastica rigida oppure in ceramica e che permette di cucinare la carne posizionando la sollevata rispetto al condimento per evitare che appunto si attacchi.

LEGGI ANCHE -> COME CONSERVARE I FINOCCHI così da averli sempre disponibili

Per quanto riguarda i dolci ma anche il polpettone per la cottura del pane questa reticella è davvero ottima. Avrai bisogno in ultimo di ciotole per scaldare gli alimenti ma anche un piatto rotondo con i bordi bassi per preparare ad esempio delle castagne al microonde.