COME CONSERVARE I FINOCCHI così da averli sempre disponibili

conservare finocchi
(Adobestock photo)

Se volete gustare per un tempo lunghi i finocchi sarebbe opportuno conoscere alcuni semplicissimi trucchi che vi salveranno in cucina.

E’ la stagione dei finocchi, quindi ne potete approfittare e preparare diverse pietanze, sono molto versatili. Infatti sono buoni così da sgranocchiare a metà mattinata come spuntino sano e fresco.

In alternativa potete servirli all’insalata, gratinati, al forno farciti o come lasagna.

Spesso vengono assunti quando si segue una dieta light e disintossicante, sono ricchi in acqua, sali minerali, vitamina, fibre e anche antiossidanti. Sarebbe opportuno sapere come conservare i finocchi correttamente a lungo così da averli sempre disponibili e soprattutto freschi.

Noi di Mammeincucina siamo qui per svelarvi i trucchi su come conservare bene e a lungo i finocchi.

LEGGI ANCHE ->COME RENDERE LE CALDARROSTE MORBIDE: scopri subito questo trucco infallibile

COME CONSERVARE I FINOCCHI

I finocchi sono ortaggi che dovremmo regolarmente introdurre nella nostra dieta regolarmente visto che apporta tantissimi benefici, oltre alla loro versatilità. Infatti li potete gustare al forno, all’insalata, gratinati o ripieni.

conservare finocchi
(Adobestock photo)

Si conservano per un tempo lungo dopo l’acquisto, scopri come. I finocchi vanno acquistati nel pieno della loro stagionalità, la fioritura e i raccolti avvengono in autunno, quindi se notate i finocchi al di fuori della loro stagione non acquistate. A rigor di logica come accade per frutta e verdura, è preferibile quelli di stagione e non di serra.

I finocchi si possono conservare correttamente, solo se acquistate freschi e senza macchie.

Dopo l’acquisto vanno puliti per bene, dovete rimuovere il terreno, per evitare che perdano umidità è necessario procedere così. I finocchi si possono conservare in un ambiente non troppo umido e lontano da fonti di calore.

Inseriteli in un sacchetto di carta o cestino di vimini, l’importante è non sigillarli perchè non fate circolare aria. In questo modo potrete conservarli per 15-20 giorni. Va bene in frigo nel cassetto, nella zona bassa del frigo.

La conservazione sarà lunga solo se i finocchi sono intatti, invece per quelli non integri, magari tagliati a fette non più di 3 giorni in frigo all’interno di un contenitore a chiusura ermetica.

LEGGI ANCHE ->COME FARE UN RISOTTO BEN COTTO E CREMOSO: tutti i trucchi che devi sapere

Ma se volete potete gustare i finocchi al di là della loro stagionalità, congelandoli, magari potete cuocerli, perchè conservarli crudi non è consigliato. Il motivo è semplice, i finocchi perderanno le loro caratteristiche organolettiche.

Dopo aver cotto i finocchi in una pentola con acqua bollente, li scolate e fate raffreddare bene, poi distribuite su un vassoio e fate congelare per qualche ora, poi li mettete in un sacchetto per alimenti e lasciate in freezer per 4-5 mesi.

Al momento opportuno scongelateli e preparateli come preferite, sicuramente l’ideale è la parmigiana di finocchi o finocchi gratinati.

Provateci anche voi!