PASTA al GRATIN AL FORNO della nonna, croccante e fragrante solo con questi TRUCCHI

pasta gratinata
(Adobestock photo)

Se vuoi stupire tutti a tavola con la pasta la gratin come quella della nonna deve attentamente seguire i nostri trucchi.

Tra i primi piatti che nessuno riesce a rinunciare è la pasta al forno filante e croccante. C’è una versione diversa e croccantissima, molto conosciuta in tutta Italia, ma affonda le sue origini a Napoli, stiamo parlando della pasta al gratin o al grattè.

Le nostre nonne sono bravissime a prepararla a casa in particolar modo per il pranzo della domenica, quando ci si ritrova tutti in famiglia. La pasta al gratin è considerato vero e proprio piatto che mette tutti d’accordo. Non solo ma già dopo il primo boccone lascia un retrogusto unico e inconfondibile, si percepisce subito tutta la croccantezza. Si prepara in poco tempo e non occorrono tantissimi ingredienti. Ma se volete anche vuoi stupire tutti a tavola come facevano le nostre nonne, non vi resta che scoprire i trucchi per poterla preparare a casa.

LEGGI ANCHE->Come preparare le FETTINE PANATE perfette: i trucchi che devi sapere

PASTA al GRATIN AL FORNO i trucchi

Alzi la mano chi non desidera altro a tavola la domenica per pranzo. La pasta al gratin è tra i primi piatti che riscuotono sempre gran successo, in particolar modo a Napoli. E’ un piatto partenopeo molto conosciuto e chiunque viene a Napoli non può che assaggiarlo in trattoria o al ristorante. Bastano pochi e semplici ingredienti per poter servire un primo piatto dal sapore unico e inconfondibile che evoca i ricordi dell’infanzia.

pasta gratinata
(Adobestock photo)

Per non parlare poi della crosticina croccante sulla superficie, che si nota subito non appena verrà servito a tavola il piatto. Non solo già quando affonderete la forchetta nella pasta percepirete la croccantezza e l’acquolina in bocca è assicurata.

La pasta al gratin non deve essere confusa con la pasta al forno perchè sono due piatti completamente diversi, lo strato croccante della gratinatura non è tutt’uno con la pasta come per la pasta la forno.

Anche se per qualcuno la pasta al gratin non è tra le paste più apprezzate, perchè c’è chi utilizza la panna da cucina combinata alla besciamella, ma chiunque assaggia la pasta la gratin rimane a bocca aperta e vi garantiamo che il successo è garantito a tavola. Ecco i trucchi per poter servire la pasta al gratin perfetta come quella della nostra nonna senza panna ma solo con la besciamella.

Innanzitutto si deve scegliere la pasta, come vuole la tradizione partenopea i ziti lisci, rigatoni o penne sono quelli consigliati, anche se con il passar del tempo ognuno tende a personalizzare il piatto come preferisce.

Il segreto sta nel preparare a casa la besciamella. Per 6 persone occorre circa mezzo litri di latte, 60 g di burro, 60 g di farina e un pò di sale e la noce moscata. Mettete in un pentolino a riscaldare a fiamma molto bassa il latte. Aggiungete il burro e lasciatelo scogliere completamente, unite poi la farina e lavorate in fretta mescolando sempre così non si formeranno i grumi, infine aggiungete il sale e la noce moscata. Non appena raggiungerà la giusta consistenza spegnete.

La cottura della pasta va fatta in una pentola con abbondante acqua salata e va scolata al dente. Mi raccomando la pasta deve essere di buona qualità ricordate che va cotta due volete in acqua e poi nel forno e se è scadente non otterrete una pasta perfetta.

In una ciotola mescolate besciamella (lasciatene un pò da parte) e pasta, unite il fiordilatte o mozzarella ben sgocciolata. Aggiungete anche il prosciutto cotto a dadini o dei funghi e mescolate bene, unite il parmigiano grattugiato. Trasferite in teglia oleata per bene, dovrete terminare con la besciamella, abbondante strato di parmigiano grattugiato. I pezzetti di burro non devono mancare e del pan grattato che creerà quella delicata crosticina durante la cottura in forno.

LEGGI ANCHE->Come preparare una PASTA BURRO E PARMIGIANO perfetta: i trucchi che devi sapere

Il segreto per una pasta al gratin perfetta è la temperatura di cottura in forno. La teglia deve essere infornata in forno già caldo, in funzione statica a 180° per 20 minuti con gli ultimi 5 minuti in funzione grill. La teglia andrà posizionata al centro del forno così che la cottura sarà omogenea. Ma le nonne consigliano di non servire subito la pasta ma lasciarla riposare in forno caldo. Non solo se la preparate la sera prima la pasta sarà ancora più croccante.

I trucchi stanno proprio nei passaggi e negli ingredienti scelti, la buona qualità della materia prima è fondamentale, solo così riuscirete a garantirvi un risultato a regola d’arte come le nostre nonne!