Il caffè della moka è veramente buono? | Il trucco per riconoscerlo senza sbagliare

Caffè
(Adobestock photo)

Tutti i giorni, il risveglio segna l’ora del caffè, siamo solite preparare la nostra bevanda magica con la moka, ma per capire se la miscela è veramente buona e preparata correttamente dobbiamo tener conto di diversi aspetti. 

Caffè
(Adobestock photo)

La colazione al mattino prevede senz’altro il caffè, il gorgoglio risuona nella nostra cucina, e per capire se il caffè che esce dalla moka è davvero buono possiamo imparare a riconoscerlo grazie a degli abili trucchetti, basta seguire i nostri consigli.

LEGGI ANCHE -> Test personalità: come bevi il caffè rivela lati nascosti della tua personalità

Come riconoscere se il caffè della moka è buono

Noi italiani adoriamo senza dubbio la moka. Preparare il caffè in casa, nella caffettiera, è un momento che sa di famiglia, di unione, di amicizia, uno scorcio di vita quotidiana comunemente praticato da tutti noi.

Caffè (Adobestock photo)

Non appena entra un ospite in casa la domanda ormai vien da sé “Prendi un caffè?”, ed è così che ogni giorno, o meglio, ogni buongiorno, rappresenta la nostra speciale pausa per sorseggiare un buon caffè della moka e caricarci in vista della giornata che ci aspetta. Gustandolo dovremmo accorgerci di volta in volta se il nostro caffè è realmente buono oppure no e se non sapete come fare ci siamo noi di mammeincucina pronte a svelarvi il trucco.

Eppure, il trucco, non si riduce ad una singola mossa, ne abbraccia addirittura 5, le 5 regole d’oro per un caffè meglio di quello del bar, soprattutto se la moka è il vostro primo amore.

  1. La moka prima dell’uso deve essere perfettamente asciutta e pulita.
  2. L’acqua che aggiungiamo all’interno deve essere fresca e se possibile non troppo calcarea.
  3. La miscela del nostro caffè preferito deve essere fine e non deve essere mai pressata.
  4. La fiamma sulla quale poggiamo la moka deve essere rigorosamente bassa e andrà spenta non appena il caffè inizia ad uscire.
  5. Prima di versare il caffè nelle tazzine dovete mescolarlo, girarlo con un cucchiaino all’interno della moka. Solo così la parte più densa del caffè si miscela bene con quella più liquida in superficie.
Caffè
(Canva photo)

La consistenza tra caffè da moka ed espresso è ovviamente diversa ma per capire se quello a casa è buono basta riferisci in primis all’aria. Se nella primissima fase di uscita il caffè emana un buon profumo, sarà buono di sicuro!

Ma veniamo al colore, il primissimo caffè che fuoriesce deve essere scurissimo, subito dopo deve prevalere una schiumetta color nocciola. Una volta nella tazzina il caffè si presenterà più scuro se si tratta di un mix di miscela Arabica e Robusta, più chiaro se si tratta di 100% Arabica.

LEGGI ANCHE -> Caffè: è perfetto solo se lo fai così!

Infine, se trovate, sul fondo della tazzina, roteandola, residui di polvere, attenzione: il filtro non è stato pulito bene o forse è ora di cambiarlo, oppure, la miscela del caffè era estremamente fine.