BUCCE DI CIPOLLE: tutti gli USI ALTERNATIVI che non ti aspetti

Bucce di cipolle
(Adobestock photo)

E’ importante evitare sprechi in cucina, soprattutto ogni volta che cucinate. Scopri gli usi alternativi delle bucce delle cipolle. 

Non può mancare in dispensa la cipolla, dona sapore a diversi piatti da quelli più semplici a quelli più complessi. Le pietanze non saranno le stesse se preparate un minestrone, zuppa di verdure e legumi, ragù, insalata di verdure e pomodori o una frittata e non aggiungete la cipolla. Non solo, le cipolle si possono utilizzare anche come sfizioso finger food come anelletti di cipolla fritta. Senza tralasciare il soffritto con carote e sedano, nonostante doni un sapore particolare ai piatti c’è chi la detesta perchè lascia un odore troppo forte. Ma molto probabilmente nessuno sa che una volta che le cipolle si sbucciano le loro bucce non vanno cestinate in pattumiera, scopriamo quindi gli usi alternativi.

LEGGI ANCHE->Anelli di cipolla fritti, come quelli dei fast food!

Bucce di cipolle: usi alternativi che non immagini

Le bucce di cipolle vanno sempre messe nella pattumiera dell’umido tutte noi lo facciamo, ma dopo aver scoperto i possibili usi alternativi non lo farete più. Non solo si può dar vita a nuove ricette ma apportano anche benefici, infatti contengono potenti antiossidanti, le vitamina C, E, B, e carotene, ferro, potassio e fosforo, quindi perchè cestinarle.

Bucce essiccate
(Adobestock photo)

Ecco come evitare sprechi utilizzando le bucce di cipolle. Precisiamo che per utilizzare la buccia sarebbe preferibile scegliere le cipolle di agricoltura biologica, o cipolle che vengono trattate senza pesticidi e fertilizzanti chimici. Ecco qualche trucco per utilizzare la buccia della cipolla evitando sprechi.

1- Condimento. Basta utilizzare le bucce essiccate e così potrete insaporire tutto quello che volete. Mettete le bucce direttamente nell’essiccatore, ma in alternativa va benissimo anche il forno. Adagiate su una leccarda ricoperta con carta forno e riscaldate a 100 °C per 45 minuti. Trascorso il tempo le sfornate e lasciate raffreddare, riducetele in briciole e le conserverete in un barattolo sterilizzato e mettete in dispensa come fate per le spezie. Ogni volta che dovrete insaporire i piatto l’utilizzerete.

2-Farina di cipolle. Il metodo utilizzato è simile a quello indicato sopra. Però a fine essiccazione le fate raffreddare e le mettete in un mixer ottenendo così una consistenza farinosa. Conservate in un barattolo a chiusura ermetica pulito e asciutto.

LEGGI ANCHE->Scopri i trucchi per affettare la cipolla senza piangere

3. Maschera per capelli. Non ci credete ma è davvero efficace. Potete preparare un decotto con le bucce che farete bollire in abbondante acqua per circa 35-40 minuti, girate con un cucchiaio, poi  spegnete e fate raffreddare per bene. Applicate adesso sui capelli puliti e dopo un paio di minuti risciacquate.

Quindi non buttate più le bucce di cipolle e utilizzatele come consigliato.