CATTIVO ODORE IN LAVASTOVIGLIE: bastano solo 3 ingredienti naturali

Lavastoviglie
(Pexels photo)

Hai aperto lo sportello della lavastoviglie ed emana un cattivo odore? Non preoccuparti ecco le soluzioni efficaci.

Alzi la mano chi non si è mai ritrovato in questa situazione, purtroppo è del tutto normale e accade a molte persone. Il cattivo odore della lavastoviglie è scontato come accade per il forno o lavatrice. Purtroppo possono formarsi dei ristagni di acqua e residui di detersivi, per non parlare degli eventuali residui di cibo che possono lasciare un odore sgradevole nell’elettrodomestico e lo sentirete non appena aprirete lo sportello. Noi di Mammeincucina vogliamo dirvi quali sono i prodotti naturali necessari per eliminare definitivamente lo sgradevole odore in lavastoviglie.

Cattivo odore in lavastoviglie: ecco i trucchi per rimediare

Chi ha la fortuna di avere la lavastoviglie deve conoscere questi trucchi per eliminare il cattivo odore perchè potrebbe accadere prima o poi. Innanzitutto va precisato che la pulizia deve essere costante solo in questo modo si eviterà che l’acqua ristagni, che potrebbe far proliferare batteri e germi, formazione di muffa e di conseguenza odore sgradevole non appena aprirete lo sportello. Inoltre non si potrebbe garantire una pulizia corretta delle stoviglie durante il lavaggio.

bicarbonato aceto
(Freepik photo)

Invece dei prodotti aggressivi che si trovano in commercio provate con questi 3 ingredienti naturali:

  • bicarbonato
  • aceto di vino bianco
  • limone

Ecco come procedere, sicuramente sono prodotti che avrete in casa.

Nel caso del bicarbonato, distribuite la polvere all’interno dell’elettrodomestico e avviate un lavaggio a vuoto e ad alta temperatura. Terminato il lavaggio aprite lo sportello e fate arieggiare bene. Il bicarbonato dovreste sempre averlo in dispensa, ecco perchè.

Se volete procedere con l’aceto di vino bianco ecco come fare. Mettete l’aceto anche nello scomparto del detersivo e nella lavastoviglie. Avviate un ciclo di lavaggio a vuoto sempre ad un’alta temperatura. Invece se volete utilizzare il succo del limone lo versate nel cestello del lavaggio e far andare un ciclo ad alta temperatura a vuoto. Ne basta una sola tazza.

Però questo non basta è necessario seguire qualche piccolo accorgimento, ecco quale.

Consigli utili

Vogliamo lasciarvi con qualche consiglio che potrebbe esservi di aiuto.

-Il filtro va pulito spesso. Questo semplice elemento potrebbe essere proprio il responsabile del cattivo odore. Nel filtro potrebbero esserci dei residui di alimenti che non solo fa puzzare l’elettrodomestico ma potrebbe otturarlo. In ogni caso se volete smontarlo per poi pulirlo seguite le indicazioni riportate sul libretto di manutenzione.

Fare un lavaggio a vuoto con i prodotti consigliati sopra almeno una volta al mese.

Ispezionare spesso la lavastoviglie per vedere se ci sono dei residui di cibo, eventualmente eliminate.

Utilizzare sempre detergenti naturali che preservano sia la lavastoviglie che l’ambiente.

-Pulite con aceto i bracci rotanti per evitare che si possano ostruire i fori con residui di cibo o di calcare. Inoltre l a corretta pulizia permetterà un’erogazione corretta dell’acqua durante il lavaggio.

-Lavare spesso lo sportello con un panno umido imbevuto in una soluzione di acqua e aceto.

Adesso si che sapete come rimediare se vi ritrovate con la lavastoviglie che emana un odore sgradevole.