Se dopo aver lavato i contenitori di plastica sono ancora unti, ecco come rimediare

contenitori cibo
(Adobestock photo)

Non è poi così difficile pulire bene i contenitori di plastica unti e sporchi, basta seguire qualche piccola astuzia, scopri quale.

I contenitori di plastica sono indispensabili in cucina come le stoviglie e utensili nessuno ne può fare almeno. Sono comodi e consentono di conservare bene e a lungo alcuni cibi. Si possono acquistare tantissimi modelli e dimensione diversa, in base alle vostre esigenze. I contenitori di plastica ritornano utili in cucina non solo per conservare del cibo in dispensa. Infatti potete conservare  cibo in frigo e  nel congelatore. Si possono utilizzare nel microonde per cuocere o riscaldare le pietanze.

Ma diciamo la verità, spesso siamo dubbiose quando vogliamo conservare dentro del sugo cotto, il riso all’insalata o qualsiasi cibo condito con burro e olio. Purtroppo è capitato a tutte di ritrovarsi con contenitori unti o macchiati di sugo dopo il lavaggio.  Noi di Mammeincucina vi sveliamo alcuni infallibili trucchi e pulirete in un battibaleno i contenitori di plastica.

Come pulire i contenitori di plastica: trucchi infallibili

Tra i diversi materiali che esistono in commercio i contenitori di plastica sono quelli più scelti, per la loro praticità e durata nel tempo. Sicuramente rispetto al vetro sono più facili da maneggiare. Non solo sono leggeri soprattutto se si deve trasportare il cibo, magari per consumarlo fuori casa. Mi raccomando affidatevi sempre a materiali di qualità così da garantire una maggiore sicurezza in termini di conservazione di alimenti.

lavare contenitori
(Adobestock photo)

In questo preserverete le caratteristiche organolettiche dell’alimento stesso. Quindi se vi ritrovate con contenitori in plastica sporchi e unti ecco come rimediare. Potrebbe accadere che dopo averli ripreso dal mobile i contenitori emanano un cattivo odore. Ecco gli step da seguire per sgrassare i contenitori.

-Rimuovere ogni traccia di cibo e grasso. Il trucco sta nel prendere un pò di carta assorbente da cucina e pulite bene ogni angolo, così eliminerete già abbastanza unto.

-Mettere in ammollo. Preparate una soluzione nella bacinella o lavello. Mettete acqua calda e detersivo per stoviglie, aggiungete un pò di aceto di vino bianco. In questo modo eliminerete ogni traccia di sporco e cattivo odore.  Lasciate in ammollo i contenitori per almeno mezz’ora, compresi i coperchi e poi lavateli bene con la spugna da cucina non abrasiva. Magari negli angoli potete utilizzare un cotton fioc o una spazzolino per cucina dalle setole morbide.

-Sciacquare accuratamente. Adesso non dovrete fare altro che lavarli sotto acqua corrente tiepida. Asciugateli per bene anche i coperchi per evitare che possa svilupparsi la muffa. Il nostro consiglio è riporli nello scolapiatti dopo averli asciugati così si asciugheranno per bene e poi li potete riporre nel mobile. Alcuni modelli hanno la guarnizione removibile dai coperchi, quindi fate attenzione. Il nostro consiglio è di toglierla e rimetterla solo quando sarà completamente asciutta.

Non perdetevi i nostri consigli su come pulire i taglieri in legno.

Consigli utili

In caso di sporco ostinato ecco come rimediare. Potete preparare una soluzione cremosa di bicarbonato di sodio con acqua che andrete a distribuire nel contenitore. Dopo circa cinque pulite pulite con la spugna o spazzolino e  sciacquate bene. Questa soluzione è perfetta se avete conservato nel contenitore cibi che emanano un odore forte come uova, cavolfiore, pesce. Purtroppo i contenitori di plastica rispetto a quelli in vetro tendono ad assorbire più facilmente gli odori. Se avete in casa il sapone di Marsiglia potete metterne un pò in acqua calda con un pò di sale fino e mescolate bene.

bicarbonato
(Pixabay photo)

Lasciate i contenitori in ammollo per qualche minuto e pulite con la spugna. Ricordatevi di evitare detergenti troppo aggressivi che possono rilasciare odori troppo forti. Non solo potrebbero rovinare i contenitori e opacizzarli. Evitate assolutamente le  spugne abrasive o quelle saponate che sono in metallo perchè graffierebbero i contenitori.

Inoltre un piccolo trucchetto per facilitare la pulizia è lavare subito i contenitori dopo l’utilizzo. Se siete fuori casa puliteli bene con carta assorbente e poi li lavate bene non appena rientrate a casa. Se ritrovate con padelle annerite, scopri i trucchi infallibili per pulirle.