Fettine di carne tenere? Ecco tutti gli errori che non devi fare quando le prepari

fettine carne trucchi
Foto da Canva

Quando prepari le fettine di carne capita che non vengano tenere: scopri tutti gli errori da evitare prima e durante la cottura.

Quante volte ti sarà capitato di acquistare delle fettine di carne che ti hanno spacciato come tenere e invece una volta cotte sono diventate dure e praticamente immasticabili?

Purtroppo può capitare, specie se si acquistano dei tagli di carne un po’ più economici, ma ti sveleremo alcuni errori da non commettere per far sì che le tue fettine di carne vengano tenere una volta cotte.

Esistono alcuni piccoli accorgimenti per trattare la carne, sia durante la sua preparazione ma anche in fase di cottura. Scopriamo quali sono gli errori da non commettere per realizzare fettine di carne tenere.

Ecco gli errori da non fare quando prepari le fettine di carne

fettine carne errori
Foto Pixabay

Cosa c’è di più rapido che preparare una fettina di carne di vitello o manzo? Uno di quei piatti che mettono un po’ tutti d’accordo e che si prepara davvero in 5 minuti, il tempo di scaldare un po’ d’olio in padella e adagiarci sopra la fetta di carne.

La fettina semplice è uno di quei piatti salvacena da cucinare quando siamo di corsa, ma è anche un signor piatto, ricco di proteine ideale quando siamo a dieta, ad esempio.

Uno degli inconvenienti però delle fettine di carne è che una volta cotte possano essere dure, stoppacciose e difficili da masticare. Quando si verifica questa condizione significa che abbiamo commesso qualche errore durante la fase di preparazione e di cottura della carne. Scopriamo allora quali sono gli errori più comuni da non fare cucinando le fettine di carne.

1) Non usare il batticarne. Il primo errore che commettiamo quando acquistiamo delle fettine di vitello o manzo è di non utilizzare il batticarne per ammorbidirle. Questa operazione, per quanto possa sembrare banale, è invece quello che ci vuole per rompere le fibre della carne. Talvolta è il macellaio stesso a batterla prima di incartarla. In ogni caso, una volta a casa, prima di adagiare le fettine in padella mettiamole, una alla volta, tra due fogli di pellicola e battiamole in ogni sua parte.

2) Non farla riposare sotto sale. Altro sistema che favorisce la morbidezza delle fettine è di metterle sotto sale. Copriamole con del sale grosso e lasciamole riposare in frigorifero per 3-4 ore. Poi risciacquiamole e asciughiamole bene quindi cuociamole.

3) Non fare la marinatura. Anche questo è un sistema per rendere la carne morbida. Soprattutto se si utilizzano ingredienti acidi come limone, vino e o aceto. Occhio però poi alla ricetta che andrete a preparare perché con questi ingredienti la carne inevitabilmente assumerà il loro sapore.

4) Tagliare fette spesse. A differenza della bistecca che invece deve essere tagliata alta, le fettine dovranno essere sottili. Al massimo 5 millimetri. Se avete acquistato una carne più economica questo sistema è fenomenale per renderle tenere.

5) Cuocere a fiamma elevata. Un altro segreto è far cuocere le fettine lentamente e bagnarle man mano con del brodo o del vino, altrimenti andrà bene anche dell’acqua. Con questo sistema il tessuto connettivo delle fettine si scioglierà meglio e la carne sarà più morbida.

6) Salare subito le fettine. Se saliamo la fettina prima di cuocerla o durante la cottura la renderemo inevitabilmente dura, questo perché il sale tende ad asciugarla quindi meglio metterlo alla fine.

bicarbonato e limone
Adobe Stock

7) Non mettere una punta di bicarbonato. Altro segreto per la morbidezza delle fettine è di aggiungere a metà cottura una puntina di bicarbonato. Per la precisione un cucchiaino ogni mezzo chilo di carne. Occhio però perché può reagire con il liquido formato dalla carne schizzando.