Uovo sodo perfetto? Ecco 6 errori che non devi commettere

Dicembre 24, 2020Cristina Biondi
uovo sodo

Cucinare un uovo sodo può sembrare la cosa più banale del mondo eppure quella che pare essere una semplice preparazione può nascondere diverse insidie. Scopriamo i 6 errori da non fare.

Saper cuocere un uovo sodo rappresenta una delle basi di cucina. A prima vista effettivamente può sembrare un’operazione piuttosto banale, ma gli errori in cui si può incorrere sono diversi.

Se il risultato è uovo sodo verde, probabilmente avete sbagliato i tempi di cottura. Se il vostro uovo non si sbuccia bene probabilmente non avete seguito alcuni semplici accorgimenti. Se l’uovo sodo è troppo molle, significa che lo avete cotto troppo poco. 

Andando ad analizzare bene il nostro uovo, una volta cotto, noteremo subito se abbiamo commesso degli errori, perché in tal caso non risulterà perfetto. Scopriamo allora quello che non dobbiamo fare quando cuciniamo un uovo sodo. 

Ecco i 6 errori da non commettere quando si cucina un uovo sodo

uovo sodo
Adobe Stock

Quella che può sembrare in un primo momento la ricetta più facile del mondo può invece rivelarsi piena di insidie. Si tratta dell’uovo sodo una preparazione che i più fanno prendendo una pentola, riempiendola d’acqua e mettendoci l’uovo a lessare per un tot di minuti.

Detta così può sembrare piuttosto semplice ma non seguendo alcuni fondamentali passaggi e sbagliando i tempi di cottura quello che otterrete è di sicuro un uovo sodo imperfetto, cotto male e difficile da sbucciare. In tal caso vi avevamo già spiegato come togliere il guscio con un trucco semplice.

 Tornando ai famigerati errori che si commettono cuocendo un uovo sodo ecco una lista di consigli da seguire per preparare un uovo sodo perfetto.

I 6 errore da non commettere.

1) La freschezza. In genere si dice sempre che è bene consumare uova fresche, specialmente per preparare alcune ricette sono fondamentali. Ma nel caso delle uova sode no. Chiaramente le uova andate a male o scadute non potranno essere utilizzate, se non si vuole incorrere in una gastroenterite, ma usare uova non appena deposte e comunque che abbiamo già a casa da qualche giorno è meglio. Questo aiuterà anche quando si sgusciano. Le uova fresche infatti sono molto più difficile da pulire. 

2) Non aggiungere un cucchiaio di aceto all’acqua. Questa operazione servirà per non far rompere il guscio mentre l’uovo cuoce ma anche a toglierlo meglio dopo. In sostituzione si può usare anche un cucchiaino di bicarbonato o di sale. 

3) Non togliere le uova dal frigo almeno 20-30 minuti prima di cuocerle. Prepararle quando sono a temperatura ambiente è la mossa giusta da fare. Questo sarà utile per non far rompere il guscio in cottura.

4) Sbagliare i tempi di cottura. Per cuocere l’uovo sodo, bisognerà prendere una pentola piena d’acqua fredda, adagiare piano le uova dentro e poi metterla sul fornello. Da quando l’acqua bolle bisogna considerare circa 8 minuti per una cottura media dell’uovo. Se l’uovo resta troppo tempo in pentola diventerà verde, in tal caso significa infatti che l’abbiamo cotto troppo. 

5) Non metterlo sotto l’acqua fredda. Una volta trascorsi i minuti sul fornello, per bloccarne la cottura converrà passare l’uovo sodo sotto l’acqua fredda. In questo modo si sbuccerà meglio.

uova sode
Foto di congerdesign da Pixabay

6) Sbucciarlo ancora caldo. Quando andremo a rompere il guscio porteremo via anche parte dell’albume e il nostro uovo sarà imperfetto. Attendiamo allora quando è freddo per procedere con l’operazione di pulizia, ovvero per togliere il guscio.

E voi conoscevate questi errori nella preparazione dell’uovo sodo?

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post