Pasta al pesto di carote: primo piatto light ideale dopo le feste

    La pasta al pesto di carote è un primo piatto light ideale per un pranzo leggero da consumare dopo i bagordi delle feste. 

    Dopo i bagordi delle feste occorre consumare piatti sani e light: ecco la pasta al pesto di carote, un primo leggero e facilissimo da preparare. Ideale per un pranzo al volo o per una cena in casa.

    Non solo, il pesto di carote è squisito anche per farcire dei crostini di pane o all’interno di una piadina, insomma potrete utilizzarlo come meglio credete. Per quanto concerne la pasta potrete scegliere il formato che più preferite. Da quella lunga a quella corta, passando per la pasta fresca come trofie o orecchiette.

    LEGGI ANCHE –> CONCHIGLIONI CON PESTO DI MELANZANE piatto gustosissimo!

    La ricetta della pasta al pesto di carote

    Se siete alla ricerca di una ricetta facile, leggera, economica e velocissima da preparare ecco la pasta al pesto di carote. Basta avere un mixer ed il gioco è fatto. Fresco e profumato questo primo piatto farà gola a tutti.

    pasta pesto carote
    Canva photo

    Per prepararlo occorrono carote fresche, mandorle, parmigiano e poco più. Scopriamo subito come fare la pasta al pesto di carote.

    Ricetta per 4 persone

    Tempo di preparazione: 10 minuti

    Tempo di cottura: 10 minuti

    Tempo totale: 20 minuti

    Ingredienti:

    • 320 g di pasta
    • 3 carote
    • 40 g di mandorle
    • 40 g di parmigiano
    • 1 rametto di rosmarino
    • 1 cucchiaino di curcuma
    • q.b. olio evo
    • q.b. sale

    Preparazione:

    1. Mettiamo a bollire una pentola d’acqua. Poi quando bolle versiamo la pasta.
    2. Nel frattempo peliamo le carote dopo averle lavate. Tagliamole a rondelle quindi le mettiamo in un frullatore, aggiungiamo le mandorle, qualche ago di rosmarino e il parmigiano grattugiato e la curcuma.
    3. Iniziamo a frullare e man mano aggiungiamo l’olio evo. Regoliamo di sale.
    4. Non appena la pasta è cotta la scoliamo e la condiamo con il pesto, aggiungiamo un mestolo di acqua di cottura per amalgamare meglio il condimento. Serviamo.

    Possiamo conservare il pesto in frigorifero per un paio di giorni, chiuso ermeticamente, altrimenti lo possiamo congelare.