Lievito di birra fresco: tutti i trucchi per congelarlo

Febbraio 20, 2021Denis Carito
Lievito di birra fresco: tutti i trucchi per congelarlo

Il lievito di birra è sempre presente nella nostra cucina, è un ottimo ingrediente per preparare innumerevoli panificati, ma siamo sicure di saperlo conservare nel modo giusto? Oggi scopriremo come conservare il lievito di birra fresco e quindi come congelarlo in maniera adeguata.

Il lievito di birra è un ingrediente aggiuntivo molto versatile, ci permette di realizzare delle ricette invitanti, a portata di mamma, deliziose. È ideale per la preparazione di pane, pizze focacce ma, se vogliamo evitare lo spreco di questo aiuto magico, dobbiamo mantenerlo e conservarlo con cura, oggi vi daremo dei trucchi furbi per conservarlo in maniera corretta.

Lievito di birra fresco

Infatti essenziale è che il lievito di birra fresco non prenda aria, il lievito di birra si può congelare tranquillamente basta far fronte ad accortezze ben precise. Se vogliamo evitare lo spreco degli evito di birra possiamo congelarlo per poi scongelarlo all’occorrenza.

Possiamo dirvi che nel frigorifero si mantiene fino ad una settimana e non di più. Possiamo sostituire, molto spesso, per determinate ricette, al lievito di birra fresco quello secco, che va a riattivato necessariamente in acqua tiepida e con l’aggiunta di un cucchiaino di zucchero, e utilizzare quindi anche il lievito secco istantaneo, sotto forma di polveri e granelli.

Lievito di birra fresco: tutti i trucchi per congelarlo
(Adobestock photo)

Se ci stiamo dedicando alla preparazione di pane, pizze, focacce, lievitati quindi allunga lievitazione, il lievito di birra fresco e quell’ingrediente irrinunciabile per garantire la riuscita perfetta delle nostre ricette. Congelarlo per averlo sempre pronto all’occorrenza è sicuramente l’arma migliore ma è necessario assicurarsi che questo non prenda aria, ma soprattutto che sia ben chiuso prima di riporlo nel freezer. Possiamo lasciarlo tranquillamente avvolto nella sua confezione, ma dobbiamo fare attenzione che la carta che lo avvolge non sia né strappata, né danneggiata.

L’aria è quindi un nemico per il lievito di birra fresco. Possiamo congelare sia il cubetto di lievito per intero ma anche un pezzettino avanzato. Dobbiamo comunque tener conto che il lievito di birra fresco a una sua scadenza, riportata sempre sulla confezione, in genere si mantiene fino ad un mese.

Come capiamo se il lievito è ancora fresco o non più disponibile all’utilizzo?

Per capire se il lievito di birra fresco è scaduto e quindi non più utilizzabile basta tener d’occhio la sua colorazione. Infatti, se il cubetto di lievito inizia ad avere un colore grigiastro e al tatto si sbriciola facilmente, inoltre tende a colorazione marroncina, o sono presenti sullo stesso cubetto delle piccole muffe siamo pur certe che è bene non utilizzarlo per le nostre ricette.

Per accertarci di ciò basta sciogliere il lievito con un cucchiaino di zucchero in un bicchiere di acqua tiepida e mescolare fino a che il tutto non si sia sciolto perfettamente. Se il lievito è fresco e quindi utilizzabile per le nostre preparazioni formerà dopo poco una sorta di schiuma e delle piccole bollicine in superficie.

Per mantenere inalterate tutte le proprietà del lievito di birra fresco bisogna scioglierlo e scongelarlo quindi direttamente in un bicchier d’acqua tiepida e aggiungere un cucchiaino colmo di zucchero per attivarlo immediatamente. Mai far sciogliere il lievito in un bicchiere d’acqua troppo caldo, questo annienterebbe la sua funzione lievitante. Se per le nostre ricette utilizziamo soltanto pochissimi grammi di lievito sarà bene congelare il cubetto dividendolo da prima in mini porzioni e metterlo nel freezer in sacchetti trasparenti per alimenti chiusi ermeticamente, così da evitare sprechi e avere all’occorrenza anche la giusta dose.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post