Come eliminare la puzza di cavoli e broccoli quando si cucinano: ecco i trucchi

Aprile 28, 2021Cristina Biondi
eliminare puzza cavoli

Per quanto salutari quando si cucinano cavoli e broccoli emanano un cattivo odore che si sprigiona in tutta la casa: ecco i trucchi per eliminare la puzza.

Tra le varietà di cavoli possiamo trovare il cavolfiore, il broccolo, il cavolo nero e quello romano, i cavoletti di Bruxelles, solo per citarne alcuni e tutti hanno in comune il fatto di essere ortaggi salutari e ricchi di sostanze nutritive quali vitamine, sali minerali, fibre e antiossidanti. 

Non solo, con i cavoli possiamo realizzare molti piatti diversi, dai primi come i cannelloni di crepes, alle torte salate, passando per i classici contorni, ma anche minestre e zuppe. 

Peccato che molti siano scoraggiati dal prepararli a causa dell’odore forte che emanano quando si cuociono. Esistono però dei trucchi semplici per evitare di inondare la casa di quell’odore tipico che molti reputano una vera e propria puzza. Ecco allora come fare per evitare di dover aprire poi le finestre per ore per mandar via il cattivo odore. 

Ecco i trucchi per eliminare la puzza di cavoli e broccoli quando si cucinano

ketchup ricetta
Adobe Stock

Esistono vari metodi per eliminare la puzza di cavoli, cavolfiori e broccoli quando si cucinano. Pur essendo degli ortaggi estremamente benefici molti si scoraggiano dal prepararli perché emanano un forte odore sulfureo quando vengono cotti. Scopri anche gli errori da non commettere con i broccoli.

E in effetti il cavolfiore, così come tutti i cavoli, contiene dei composti a base di zolfo che con la cottura si liberano causando quel tipico cattivo odore. E pensare che con l’acqua di cottura possiamo alleviare i fastidi degli eczemi.

Scopriamo allora quali sono i trucchi per eliminare i cattivi odori e iniziare a cuocere un po’ più spesso questi ortaggi estremamente benefici. 

1) Aceto. Da utilizzare in vari modi. Si può mettere un cucchiaio dentro all’acqua di cottura dei cavoli o broccoli. Altrimenti si può mettere un batuffolo di cotone imbevuto di aceto sul coperchio della pentola. Un altro metodo è mettere l’aceto nella mollica di pane e poi inserirla nell’acqua dove si cuociono i cavoli. Nel caso in cui utilizziate una pentola a pressione potrete metterlo vicino alla valvola di sfogo altrimenti direttamente nell’acqua di cottura.

2) Limone. Al pari dell’aceto anche il limone può aiutare in questo senso. Possiamo mettere del succo di limone nell’acqua, o una fettina. Altrimenti possiamo mettere il succo sulla mollica di pane e poi inserirla in acqua. 

3) Mollica di pane. Possiamo metterla direttamente nell’acqua di cottura di cavoli e broccoli da sola o imbevuta di aceto, limone o latte. 

4) Latte. Si può mettere direttamente in acqua insieme alle verdure, o in un bicchiere da tenere in cucina e cambiarlo via via per evitare che puzzi anch’esso, così da catturare gli odori, e infine, con la mollica di pane (vedi punto 3). 

5) Alloro. Per attenuare gli odori più pungenti l’alloro può essere usato in due modi diversi. O inserire qualche foglia nell’acqua di cottura oppure farlo bollire a parte così da creare un infuso che ci aiuterà a eliminare l’odore sgradevole una volta che andremo a cuocere il broccolo o il cavolo.

eliminare puzza cavoli
Fonte: Canva

6) Capperi. Essendo immersi nell’aceto c’è anche chi mette un cucchiaino di capperi nell’acqua di cottura delle verdure. 

Non dimentichiamo inoltre, che per ottenere i migliori benefici dalle verdure è opportuno cuocerle nella maniera corretta. Qui scopri come cuocere i broccoli.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post