Cosa avere nel congelatore quando hai un bimbo: scopri il baby-freezer

Novembre 6, 2020Cristina Biondi
congelatore bambino baby-freezer

Quando si ha un bimbo il congelatore diventa un vero e proprio pronto intervento pappa. Scopri cosa tenere sempre in freezer.

Con lo svezzamento del neonato, intorno al sesto mese, la mamma dovrà essere sempre pronta ad avere cibo fresco, sano e genuino da offrire al proprio bimbo. 

Ecco perché una neo-mamma in questo senso deve organizzarsi bene anche nel fare la spesa per non farsi cogliere impreparata ma sempre pronta ad affrontare qualsiasi emergenza

Con un neonato diventa spesso molto difficile anche farsi una doccia, figuriamoci mettersi a cucinare. E allora come fare? Semplicemente seguendo alcuni semplici consigli e organizzandosi al meglio grazie anche all’ausilio di uno valido strumento come il congelatore. Scopriamo cosa avere sempre nel freezer quando si ha un bimbo

Scopri perché il congelatore è un valido alleato quando hai un bimbo

baby-freezer congelatore bimbo
Pappa fatta in casa (Adobe Stock)

Con l’arrivo di un neonato in casa c’è poco da fare, anche le abitudini familiari si devono modificare per andare incontro al nuovo arrivato. Un bimbo piccolo necessita di molte attenzioni sotto tutti i punti di vista. Ecco perché è bene organizzarsi sin da subito e sapere come gestire i pasti del piccoletto. 

In tal senso può tornare utile avere un quadro chiaro di cosa deve o non deve mancare in casa. Vi avevamo già spiegato cosa tenere in dispensa e gli alimenti da tenere sempre a disposizione nel frigorifero. Ora vogliamo darvi qualche dritta su come gestire il freezer, un valido alleato nella vita di una neo-mamma. 

Grazie al congelatore infatti potrete preparare diversi alimenti che conserverete in formato monodose e che man mano scongelerete all’occasione. Surgelati dunque sì, ma casalinghi. In questo modo anche le mamme più impegnate che già sono rientrate al lavoro o che semplicemente hanno già altri bambini e quindi un gran bel da fare, riusciranno ad organizzarsi e a preparare tante pappe sane e buone in pochissimo tempo. 

Queste piccole scorte casalinghe infatti vi permetteranno di preparare in un attimo tanti deliziosi piattini per i vostri cuccioli. Riportandole a temperatura ambiente sarà poi semplice preparare la pappa al vostro piccolo. E la buona notizia è che questo metodo è approvato anche dai pediatri. Vediamo allora cosa conservare nel baby-freezer. 

Il baby-freezer: scopri cosa c’è dentro per una pappa da pronto intervento

cosa avere nel congelatore con bimbo baby-freezer
Infografica (@mammeincucina2.0)

E allora scopriamo cosa deve contenere il baby-freezer per preparare una pappa all’ultimo minuto. Partiamo con il brodo vegetale. È considerato la base di tutte le pappe. Ed averlo nel congelatore sempre pronto e disponibile ci farà risparmiare un sacco di tempo. Stesso discorso vale per quello di pollo e di carne che man mano potremo introdurre più avanti nella dieta del nostro bambino.

Oltre al bordo filtrato molte mamme prediligono anche la verdura passata. Anche questa è un’ottima base per la pappa. Per prepararla si usa lo stesso procedimento del brodo ma anziché togliere le verdure si passano o si frullano. Anch’essa si può facilmente conservare in contenitori monoporzione pronti all’occasione. Fin dai primi mesi di vita possiamo aggiungerla alla pappa del nostro piccolo, consumata da sola o con un po’ di pastina dentro .

Ai bambini, si sa, piace tanto la pasta al pomodoro. Per molti è la preferita e la mangerebbero ogni giorno e allora occorre sempre avere la salsa di pomodoro pronta e disponibile. Quando i pomodori sono nel pieno della stagione conviene acquistarne una discreta quantità e preparare sugo in abbondanza che poi andremo a congelare in comodi contenitori monoporzione. Pronti all’uso per qualsiasi occasione, non solo per condire la pastasciutta, la salsa al pomodoro si potrà usare anche come base per altre squisite ricette. 

Capitolo verdure e legumi. Consumare quelli freschi e di stagione è un obbligo, specie perché nei primi anni di vita i bambini devono assumere il meglio dagli alimenti. E gli ortaggi di stagione e a chilometro zero contengono molte più sostanze nutritive rispetto a quelli coltivati in serra o che provengono da lontano, conservati nelle celle frigorifere e trasportati dopo diversi giorni dalla raccolta. Se però acquistiamo verdure e legumi nel pieno della loro stagionalità e poi li mettiamo nel congelatore potremo utilizzarli anche fuori stagione.

Ad esempio i pisellini, gli spinaci o la zucca, si conservano bene nel freezer e sono approvati anche dai pediatri. Inoltre, potrete conservare con questo sistema anche la base del soffritto composta da carota, sedano e cipolla, dopo averla però stufata e non saltata in padella. In questo modo se dovrete preparare un ragù al volo e qualsiasi altra pietanza che lo richiede sarà sempre lì a vostra disposizione già pronto all’uso facendovi risparmiare una notevole quantità di tempo.

Stesso ragionamento vale per i legumi, come fagioli, ceci e lenticchie che una volta lessati potranno essere conservati in appositi contenitori nel freezer e dureranno circa 3 mesi.

Infine, il pesce. Anche questo genere di alimento è bene proporlo spesso al nostro bambino per tutta una serie di benefici. Se si ha la possibilità di sceglierlo in una pescheria di fiducia è sempre meglio. Ma se non si ha la certezza della provenienza si potrà optare anche per un prodotto surgelato. Altrimenti potrete acquistarlo nella vostra pescheria di fiducia e poi congelarlo a casa per averlo sempre a disposizione. Sogliola, platessa o branzino saranno così sempre a portata di mano per preparare un’ottima e sana pappa. Quando il bambino inizia a diventare un po’ più grandicello potrete proporlo anche cotto in altre maniere, ad esempio impanato o alla mugnaia. 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post