Ecco come far brillare le pentole in rame, trucchi e consigli infallibili da seguire

Aprile 13, 2021Virgilia Panariello
pentola rame

Non preoccupatevi se non sapete come pulire le pentole in rame, bastano pochi e semplici trucchi da seguire per farle brillare come nuove.

Non si trovano in tutte le cucina le pentole in rame, ma ci sono persone che le preferiscono ad altre. Le pentole in rame erano e lo sono ancora le protagoniste nelle cucine delle nostre nonne, non riescono a farne almeno perchè garantiscono una buona cottura dei cibi. Ma queste pentole le ritroviamo in ristoranti stellati, perchè  alcuni chef non riescono a rinunciare.

Ormai, nelle nostre case non sono così diffuse perchè poco utilizzate in cucina, ma è importante conoscere il metodo per pulirle in fretta e nel modo naturale per un semplice motivo. Ci sarà qualcuno che nei mobili ha qualche pentola in rame come ricordo delle nonne o bisnonne. Inoltre in molte abitazioni sono anche diventate un oggetto decorativo soprattutto nelle cucina rustiche o di campagna.

Noi di Mammeincucina vogliamo darvi qualche piccolo consiglio su come pulire bene le pentole in rame e in pochissimo tempo.

Consigli e trucchi per pulire le pentole in rame

Le nonne le utilizzavano spesso le pentole in rame per la cottura dei cibi, perchè non solo garantiva una cottura omogenea, ma le pietanze avevano un buon sapore. Se vi ritrovate nei mobili pentole in rame o le avete solo esposte per abbellire la vostra cucina, è necessario pulirle. Il rame si sa che a contatto con l’aria  si ossida e cambia colore tende al verde, quindi anche se non si utilizzano vanno comunque pulite.

pentole rame
Foto:Pixabay

Il rame è un metallo che ha ottime proprietà tra le quali è un buon conduttore termico. Infatti grazie a ciò riesce a disperdere in modo uniforme il calore, ma rende il cibo ancor più saporito. Ecco qualche piccolo consiglio su come pulire le pentole in rame in modo naturale. Non sempre è necessario ricorrere a prodotti troppo aggressivi che potrebbero rilasciare odori forti.

Per pulire le pentole in rame procedete in questo modo, riempite il lavello o una bacinella con acqua calda e aggiungete un pò del sapone dei piatti, scegliete sempre uno con formulazioni naturali. Immergete la pentola e lasciatela in ammollo.  Dopo una mezz’ora circa lavate sotto acqua corrente e asciugate per bene con un panno morbido. Questo metodo è quello più utilizzato quando le pentole non sono ossidate. In caso contrario il limone sarà il vostro alleato, un ingrediente sempre presente in casa.

Il limone è uno dei rimedi che utilizzavano le nonne per lucidare il rame, in passato tanti prodotti specifici per la pulizia non esistevano. Mettete in una bacinella acqua, succo di limone e un pò di sale, immergete la pentola. Con una spugna morbida e non abrasiva, se non volete avere spiacevoli sorprese, pulite bene sia la superficie esterna che interna. Sciacquate sempre sotto acqua corrente e poi con un canovaccio di cotone asciugate per bene.

In caso di pentola in rame molto sporca, mettete un paio di cucchiaini di sale nella pentola e unite un pò di aceto bianco e acqua, circa mezzo litro. Accendete e portate ad ebollizione e poi, spegnete e lasciate riposare per 7 minuti, procedete a pulire con la spugna morbida e poi lavate.

Vogliamo lasciarvi qualche piccolo consiglio se utilizzate le pentole in rame per cucinare.

  • Non utilizzate mai utensili appuntiti e metallici, purtroppo potrebbero graffiare il fondo
  • Mai riscaldare la pentola senza il cibo
  • Ricordate sempre di mettere uno spargi fiamma
  • La temperatura massima deve essere di 220°, oltre il quale lo stagno può fondersi

Adesso si che sarà più facile e veloce pulire le pentole in rame.

Se utilizzate il forno a microonde, allora scoprite come pulirlo correttamente e in modo naturale, cliccate qui e lo scoprirete.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post