Allerta per alcuni lotti di arachidi: cosa si rischia

Gennaio 21, 2021Danila Franzone
arachidi

Richiamato un lotto di arachidi al wasabi. Scopri qual è e perché è pericoloso.

Tra gli alimenti più amati di sempre ci sono senza alcun dubbio le arachidi. Una varietà di frutta secca che se non provoca allergia è particolarmente gradita a grandi e piccini. Per questo motivo è sempre importante prestare attenzione a ciò che si acquista. A volte, infatti, può capitare che prodotti confezionati, seppur di largo consumo, vengano richiamati per motivi di ogni tipo. Ne sono un esempio le arachidi al wasabi, richiamate in questi giorni per la presenza di un allergene non dichiarato in etichetta.

Richiamo alimentare per un lotto di arachidi

arachidi
fonte: sito del ministero della salute

L’annuncio arriva, come capita spesso, dal sito del Ministero della Salute che ha reso note tutte le informazioni relative a delle arachidi al wasabi richiamate per la possibile presenza di un allergene. A seguire tutte le informazioni per riconoscerle.

  • Denominazione di vendita: Arachidi al Wasabi
  • Marchio del prodotto: Taz Group srl
  • Produttore: Taz Group srl
  • Lotti di produzione: 0261, 0291, 0321, 0351
  • Date di scadenza: 01/04/2021, 01/05/2021, 01/06/2021
  • Stabilimento: Via R. Gandolfo 4, 12100 Cuneo
  • Confezione: da 50 g
  • Motivo del richiamo: Rilevamento di tracce dell’allergene senape non riportate in etichetta

Tra le avvertenze è stato segnalato che il numero di lotto e la relativa data di scadenza sono presenti sull’etichetta che si trova nel retro della confezione.

Chiunque abbia acquistato i lotti di arachidi al wasabi sopra riportati è invitato a riportarli presso il punto vendita dove sono stati acquistati e tutto al fine di ottenere una sostituzione o come presso accade un cambio con un prodotto dello stesso valore.

Cosa si rischia consumando le arachidi al wasabi

pericolo
segnale d pericolo – Fonte: Adobe Stock

Le arachidi al wasabi sopra riportate sono da considerarsi pericolose perché potrebbero contenere tracce di senape, ovvero uno degli allergeni più importanti e ai quali è necessario prestare attenzione. In caso di allergia, quindi, è imperativo non consumarli.

Allo stesso tempo può essere rischioso conservare il prodotto perché dimenticandosi dell’allergene presente lo si potrebbe offrire a persone ignare e allergiche. Per questo motivo, consigliamo di riportarlo presso il punto vendita.

Restando in tema di allerte ricordiamo le più recenti che sono:

L’allerta per un prodotto AIA
Il richiamo per un sugo pronto Carrefour

Continuate a seguirci per restare aggiornati sulle varie allerte alimentari.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post