Bye bye cuscini ingialliti: ti svelo il segreto per farli tornare bianchissimi!

Con il passare del tempo i cuscini cambiano aspetto e diventano ingialliti: ma con questo segreto torneranno bianchissimi.

Capita con il passare del tempo e l’usura che i cuscini si ingialliscano, cambiando aspetto e diventando di uno spiacevole colore, riempiendosi magari anche di antiestetici aloni. I cuscini bianchi poi, assumono colorazioni tendente al giallognolo dando un’impressione tutt’altro che piacevole.

cuscini ingialliti
Cuscini ingialliti – Mammeincucina.it

Dormire su un cuscino e sapere che sotto alla federa è pulito, profumato e candido è tutt’altra cosa, rispetto ad uno con chiazze di sudore, saliva o altri fluidi corporei. Purtroppo con l’utilizzo sistematico il cuscino tende a ingiallirsi.

E questo genera un aspetto poco piacevole. Pur ricoprendoli con un copricuscino e una federa, sapere che sotto c’è una cosa del genere di sicuro ci farà dormire sonni meno tranquilli. Scopriamo allora come recuperare il bianco candido dei cuscini ingialliti. Ecco il segreto.

Addio cuscini ingialliti: così tornano bianchi

Molti preferiscono affidarsi a prodotti chimici quando devono effettuare le pulizie, ma tanti altri invece preferiscono evitare queste soluzioni più costose e aggressive optando invece per rimedi naturali.

cuscini ingialliti
Cuscini – Mammeincucina.it

Intanto è fondamentale capire se un cuscino è lavabile o meno. In questo caso è sufficiente leggere l’etichetta, e se c’è il simbolo del lavaggio in lavatrice o a mano, e quindi in acqua via libera.

Altrimenti è meglio evitare di sottoporre i cuscini ad alcuni trattamenti onde evitare di rovinarli. Se si possono lavare in lavatrice, basterà togliere la federa e impostare una temperatura non eccessivamente calda, basta lavarli a 40°C con un detersivo normale.

Meglio però non abbondare con la quantità e far fare due risciacqui per essere sicuri di averlo eliminato tutto. La centrifuga invece non dovrà essere eccessivamente elevata, basterà farla a 800 giri.

Fondamentale poi è farli asciugare per bene altrimenti con l’umidità potrebbero rovinarsi. Meglio farli asciugare all’aria aperta e al sole, ogni tanto andranno scossi in modo da ridistribuire l’imbottitura.

E ora arriviamo allo sbiancamento.

1) Percarbonato. Nella lavatrice dovremo unire due cucchiai di percarbonato una sostanza che toglie le macchie gialle ed igienizza ma soprattutto sbianca. In questo caso occorre lavare i cuscini con l’acqua calda, sempre che siano fatti per essere lavati in lavatrice.

2) Limone e acqua ossigenata. Se non si ha il percarbonato basterà procurarsi un limone e dell’acqua ossigenata. Riempiamo una bacinella di acqua calda e versiamo il succo di un limone, poi con le bucce puliamo anche il lavello della cucina, quindi aggiungiamo una tazza di acqua ossigenata. A questo punto mettiamo il cuscino in ammollo per circa 3 ore quindi laviamolo in lavatrice.

3) Aceto e bicarbonato. I grandi classici delle pulizie naturali e green. Basterà aggiungerli al lavaggio in lavatrice, nel cestello, per vedere subito dei risultati. I cuscini oltre che puliti risulteranno molto più candidi.

4) Tea tree oil. Se l’odore dell’aceto non è dei più gradevoli, esiste un altro sistema per sbiancare i cuscini in maniera naturale, basterà procurarsi il tea tree oil e aggiungerlo insieme al detersivo. In questo caso però on scordiamo di mettere nel cestello anche del bicarbonato.