Ecco tre tipi di pancake sani e leggeri perfetti per la colazione se siamo a dieta

Ecco tre versioni di pancake sani e leggeri perfetti per la colazione anche quando siamo a dieta: scopri come si preparano.

Spesso quando siamo a dieta ci limitiamo nelle scelte alimentari. Scegliamo cibi salutari e poco calorici, il più delle volte a discapito del gusto. In questo modo fare la dieta può diventare davvero snervante. 

pancake sani
Canva photo

Specie se poi dobbiamo seguire un regime alimentare per un lungo periodo finisce che perdiamo l’entusiasmo e la voglia. Ecco che allora dobbiamo inventare delle strategie per poter gustare qualcosa di buono anche se siamo a dieta. 

Quando sentiamo parlare di pancake pensiamo subito a qualcosa di buono ma di altrettanto calorico. E invece abbiamo voluto realizzare tre tipi di queste gustose frittelle di origine americana in versione sana e leggera adatta anche se si è a dieta. Scopriamo di più.

Colazione light: ecco tre tipi di pancake sani e leggeri

Quando si parla di pancake pensiamo subito ad un colazione allegra e festosa. Spesso li prepariamo la domenica insieme ai nostri bambini per creare un momento di condivisione in famiglia.

pancake sani
Canva photo

Una cosa è certa però, quando parliamo di queste tipiche frittelle di origine americana, tutto pensiamo fuorché alla dieta e invece dovremo ricrederci, infatti, i pancake possono essere realizzati anche in versione light.

Anzi, esistono innumerevoli ricette per prepararli sani e leggeri adatti anche ad una colazione dietetica. Tutto sta a saper scegliere gli ingredienti giusti per prepararli. Scopriamo allora tre varianti di pancake light ideali per una colazione leggera, e perfetti anche quando siamo a dieta.

1) Pancake uovo e banana. Semplice e con soli 2 ingredienti questa versione del pancake è davvero perfetta per una colazione light. Prepararli è molto semplice, basterà avere un paio di uova o al limite se preferiamo farla ancora più proteica mettiamo solo gli albumi, in tal caso ne serviranno almeno 3 e poi due banane mature. Un piccolo trucco per farli gonfiare leggermente è aggiungere un pizzico di bicarbonato. Schiacciamo le banane con forchetta, quindi aggiungiamo le uova e mescoliamo il tutto creando una specie di pastella. Aggiungiamo un pizzico di bicarbonato, anche se non è necessario, e in una padella antiaderente procediamo mettendo un mestolo di pastella e lasciando cuocere pochi minuti da un lato e poi dall’altro. Per un tocco finale originale possiamo spolverare un pizzico di cannella. Questi pancake sani si possono gustare o da soli o accompagnati con dello yogurt magro o un cucchiaino di miele se piace il gusto più dolciastro. Altrimenti anche con un cucchiaino di marmellata senza zucchero.

2) Pancake all’avena. A differenza dei classici pancake fit che si preparano con la farina d’avena e gli albumi questa versione è senza uova ma al suo posto utilizzeremo il latte vegetale sempre all’avena. Anche qui servono pochi ingredienti, basterà utilizzare 200 grammi di farina d’avena e 200 millilitri di latte d’avena, un cucchiaino di bicarbonato e si mescola tutto.

3) Pancake allo yogurt greco. Infine l’ultima versione è quella del pancake allo yogurt greco e albumi, super proteici e perfetti anche per chi fa sport. Basterà utilizzare un vasetto di yogurt greco da circa 150 grammi e 100 grammi di albumi che corrispondono a circa 3 uova grandi. Anche qui un cucchiaino di bicarbonato e 4 cucchiai di farina d’avena. Si mescola tutto e si cuoce come da prassi.