Ritenzione idrica e gambe gonfie addio: ecco i rimedi a portata di mano

Combattere la ritenzione idrica e le gambe gonfie con l’arrivo del caldo si può e si deve: ecco i rimedi a portata di mano.

La ritenzione idrica oltre a creare un disagio a livello estetico è responsabile anche di quel senso di pesantezza, gonfiore e talvolta anche dolore alle gambe.

ritenzione idrica gambe
Canva photo

Quando poi arriva la bella stagione tutte si affrettano a cercare i rimedi per combattere questo fastidioso disturbo che con il caldo tende anche a peggiorare. Ma come facciamo ad accorgerci di soffrire di tale inestetismo?

I sintomi sono il classico gonfiore alle gambe che può localizzarsi o sulle estremità e quindi tra piedi o caviglie oppure su cosce, sedere ma anche pancia e fianchi. Scopriamo allora come combattere la ritenzione idrica specialmente se parliamo di quella che si localizza sulle gambe.

Ecco i rimedi per dire addio alla ritenzione idrica sulle gambe

Naturalmente come tutti i disturbi è il caso di sottolineare che la prima cosa da fare è sempre quella di interpellare un medico per una diagnosi e seguire le indicazioni che ci offre senza affidarsi al fai da te.

ritenzione idrica gambe
Canva photo

Se non si soffre dunque di determinate patologie e se il gonfiore dovesse arrivare all’improvviso è sempre opportuno farsi visitare in Pronto Soccorso.

Ma se come la maggior parte delle donne alla sera si notano gambe appesantite e un po’ gonfie possiamo ritenerlo un fenomeno normale, specie se si svolge un’attività che prevede di stare molte ore in piedi e fermi ma anche seduti.

Vediamo allora quali sono i rimedi per dire addio alla ritenzione idrica e alle gambe gonfie. 

1) Condurre una vita regolare. Se abusiamo di alcolici, indossiamo i tacchi tutto il giorno, ci esponiamo per molte ore al sole, fumiamo molte sigarette o mangiamo in maniera scorretta, dovremmo rivalutare le care e vecchie sane abitudini. La ritenzione idrica passa anche da lì.

2) Combattere il sovrappeso. La ritenzione non sempre dipende da problemi di peso spesso capita di averla anche a chi è magro o normopeso. Se però sappiamo di essere un po’ fuori forma è opportuno seguire una dieta ipocalorica per perdere qualche chilo, di sicuro anche la ritenzione idrica ne gioverà.

3) Utilizzare meno sale. Preferiamo le spezie che insaporiscono i cibi senza però fornirci un apporto di sodio al di sopra della quantità raccomandata. Secondo l’Oms non dovremmo superare i 2 grammi al giorno che sarebbero 5 grammi di sale.

4) Bere di più. Introdurre i liquidi aiuta a smaltire la ritenzione e a far sgonfiare le gambe. Specie con il caldo è bene bere almeno un paio di litri d’acqua al giorno per reintegrare i sali minerali persi.

5) Consumare frutta e verdura. Oltre a bere più acqua, l’idratazione passa anche dal consumo di frutta e verdura, ecco perché è bene farne un’ampia scorta, specie quella di stagione.

6) Bere tè verde. Tra le tisane che si possono consumare anche a freddo possiamo iniziare a bere il tè verde che grazie ai suoi principi attivi ci aiuta a combattere la ritenzione idrica. Esso stimola la diuresi e contrasta la cellulite.

7) Praticare attività fisica regolarmente. Infine, non dimentichiamo che lo sport e in generale il movimento è fondamentale per combattere la ritenzione idrica. Fare attività significa favorire la circolazione.