Quanto latte al giorno bisogna bere per mantenere le ossa in salute?

Il latte è un alimento fondamentale per il benessere del nostro organismo: quanto ne dobbiamo bere al giorno per stare bene?

La risposta a questa domanda è influenzata da un certo numero di fattori, primo tra tutti il fabbisogno di calcio del nostro organismo.

Quanto latte bere al giorno
(Mammeincucina)

Dal latte, infatti, il nostro organismo “importa” principalmente il calcio, un nutriente fondamentale per la solidità delle nostre ossa.

La quantità di latte puro che dovremmo bere ogni giorno è quindi influenzata dalla dose giornaliera di calcio che dovremmo assumere quotidianamente e che dipende dal sesso e dall’età di una persona.

Oltre a questo, la quantità di latte che dovremo bere dipende dalla varietà di fonti di calcio comprese nella nostra dieta. Non dimentichiamo infatti che, oltre al latte vero e proprio, anche tutti i latticini e i derivati del latte sono preziose fonti di calcio.

Per quanto riguarda l’apporto calorico del latte, invece, si tratta di un alimento che non sbilancia particolarmente la dieta.

Il latte intero contiene 64 calorie ogni 100 grammi mentre il latte scremato solo 33 calorie ogni 100 grammi.

Quanto latte bisogna bere al giorno per non esagerare?

Se le calorie variano nel latte intero o parzialmente scremato, questa variazione non interessa il contenuto di calcio, che è sempre lo stesso a prescindere dal tipo di latte vaccino che si consuma.

latte
(Canva)

Il latte vaccino contiene sempre 1.200 mg/l di calcio, cioè 120 mg di calcio ogni 100 grammi.. Un bicchiere di latte da 200 ml, quindi, contiene 240 mg di calcio.

formaggi contengono molto più calcio di un bicchiere di latte. I formaggi che contengono più calcio in assoluto sono il Parmigiano e l’Emmental, che contengono oltre 1.000 mg di calcio ogni 100 grammi (cioè più di un grammo ogni 100).

Lo yogurt invece contiene poco più calcio del semplice latte: 150 mg ogni 100 grammi.

Con queste cifre alla mano è possibile quindi fare un rapido calcolo tenendo presente il fabbisogno medio di una persona comune.

Dalla nascita fino ai 10 anni i bambini dovrebbero assumere tramite l’alimentazione tra i 400 e i 500 mg di calcio al giorno. Questo permetterà al loro organismo di sviluppare correttamente lo scheletro e i denti.

Ne consegue che un bambino dovrebbe bere almeno 200 grammi di latte al giorno e mangiare uno yogurt.

Il fabbisogno di calcio aumenta nel corso dell’adolescenza, la famosa “età dello sviluppo” durante la quale lo scheletro umano si allunga in maniera impressionante.

Per sostenere questo impressionante cambiamento fisico un adolescente dovrà assumere tramite l’alimentazione tra i 1000 e i 1300 mg di calcio al giorno.

Prendendo come riferimento le quantità indicate prima, potrebbe mangiare:

  • 2 bicchieri di latte – 480 mg
  • 1 yogurt – 187,5 mg
  • 50 grammi di emmental – 500 mg

In età adulta le cose si semplificano molto. Il fabbisogno di calcio medio è di 800 mg al giorno, mentre in gravidanza e durante la vecchiaia l’organismo torna ad avere bisogno di grandi quantità di calcio: di nuovo tra i 1200 e i 1500.

Bere quindi un bicchiere di latte al mattino e uno alla sera permette quindi di compensare quasi la metà del fabbisogno giornaliero, a fronte di poche calorie.

Un’altra fonte di calcio bassa in calorie è il pesce azzurro (alici, aringhe, sarde, sgombri, tonno, ricciola), molto più adatte alla dieta della terza età rispetto ai calorici formaggi stagionati e ai molluschi.


Sei in cerca di altri consigli per un’Alimentazione Sana? Leggi gli altri articoli di Mamme in Cucina sullo stesso argomento!