Come ammorbidire una marmellata dura: ecco i trucchi da conoscere

Può capitare che la marmellata fatta in casa diventi troppo dura: ecco i trucchi utili da conoscere per ammorbidirla. 

Quando prepariamo una marmellata fatta in casa uno degli errori che possono verificarsi è che venga troppo dura o al contrario liquida. Sicuramente in entrambi i casi non avremo ottenuto il risultato sperato.

marmellata dura
Canva photo

Un vero peccato, anche perché sprecare ore di lavoro e tanta buona frutta non piace a nessuno. Uno dei motivi principali per cui la marmellata si indurisce è che forse abbiamo protratto la cottura troppo a lungo.

Esiste però un rimedio per far sì che la nostra marmellata torni morbida e setosa proprio come l’avremmo voluta. Scopriamo i trucchi per rimediare all’errore ed avere una marmellata o confettura squisita.

Ecco i trucchi per ammorbidire una marmellata dura

Forse molti non conoscono la differenza tra confettura e marmellata, scambiandole spesso per la stessa cosa. In realtà la marmellata è solo quella di agrumi, mentre con tutta l’altra frutta si prepara la confettura.

marmellata dura
Canva photo

Al di là di questa precisazione, che sia una marmellata o una confettura, molto spesso ci si cimenta nel prepararla in casa. Anche perché è una vera e propria soddisfazione. Ma non solo, in questo modo potremo anche recuperare tantissima frutta che altrimenti rischierebbe di andare a male.

Alzi la mano, chi non si è mai cimentato in cucina con la preparazione di una confettura fatta in casa. Una delle preparazioni più gettonate dalle nostre nonne che amavano realizzarle per poi offrircele con il pane a merenda.

Spesso però se non si ha molta dimestichezza con questo tipo di preparazioni si può incappare in banali errori: tra questi c’è sicuramente quello di ottenere una marmellata troppo dura. 

Questo avviene perché la cottura prolungata della marmellata rende lo zucchero denso e scuro. Raffreddandosi poi tende ad addensarsi, quindi in linea di massima meglio lasciarla  leggermente più liquida anziché farla cuocere di più. 

Uno dei trucchi per capire quando la marmellata o confettura è pronta è fare la prova del piattino. Mettendone un po’ su un piatto se cola significa che ancora deve cuocere, se invece non cola possiamo toglierla dal fuoco.

Ma se invece ci accorgiamo che la marmellata è venuta troppo densa e compatta come possiamo rimediare a questo errore che spesso deriva da una cottura troppo prolungata?

Se abbiamo già versato la marmellata nei vasetti basterà lasciarla lì fin quando non dovremo utilizzarla e chiuderla come da procedura con il classico sottovuoto. Solo allora, quando andremo ad aprire il barattolo potremo ammorbidirla a bagnomaria. Con questo sistema il calore dell’acqua bollente farà sciogliere la marmellata.

A questo punto potremo diluirla ancora un po’ con un goccio d’acqua così da renderla più fluida.

Se invece dovessimo accorgerci che è troppo densa quando ancora non l’abbiamo colata nei vasetti potremo aggiungere un po’ d’acqua e mescolare bene facendola bollire ancora un po’. 

In questo modo la nostra confettura sarà davvero perfetta da spalmare su una fetta di pane o altrimenti per farcire i nostri dolci. Pensiamo ad una crostata o a delle tartellette, ma anche dei semplici biscotti. Insomma la fantasia di sicuro non mancherà.