Ecco il trucco per TOGLIERE l’OLIO dal PAVIMENTO senza lasciare macchie di unto

pulire pavimento
Fonte: Canva

Quando cade una bottiglia di extra vergine a terra rimuoverlo non è semplice: ecco il trucco per togliere l’olio dal pavimento senza lasciare macchie di unto.

Quando cade una bottiglia d’olio o una damigiana sul pavimento oltre a rompersi e dover recuperare tutti i pezzi di vetro è necessario intervenire subito per togliere anche l’unto che genera l’olio. Una sostanza viscida difficile da eliminare che non possiamo di certo pensare di ripulire solo con l’acqua.

È infatti necessario utilizzare qualcosa di sgrassante perché come sappiamo le particelle d’olio a contatto con l’acqua tendono solo a dividersi ma non ad eliminarsi. Scopriamo qual è il trucco per togliere le macchie d’olio dal pavimento senza lasciare aloni.

LEGGI ANCHE–> Come utilizzare e IGIENIZZARE SPUGNE e STROFINACCI della cucina per evitare infezioni

Ecco il trucco per togliere le macchie d’olio dal pavimento

bicarbonato
Canva photo

In cucina si sa, possono capitare degli inconvenienti. Fra questi uno dei più fastidiosi è quando facciamo cadere qualcosa in vetro perché poi si devono recuperare tutti i pezzi e peggio ancora se all’interno c’era una sostanza grassa come l’olio. In questi casi quindi bisogna procedere per gradi.

Il primo passo è quello di togliere uno ad uno i pezzi di vetro, a tal proposito possiamo utilizzare anche dei fogli di giornale o uno straccio che poi butteremo in questo modo eviteremo di tagliarci. Una volta che abbiamo tolto questi elementi pericolosi dobbiamo eliminare il grosso dell’olio.

A questo proposito dovremo utilizzare una sostanza che assorba il liquido oleoso come farina, sale, borotalco, bicarbonato, sale, segatura, carta assorbente o addirittura la lettiera per i gatti.

Una volta che avremo versato la sostanza scelta sopra alla macchia d’olio dovremo lasciarla agire senza strofinare. In questo modo la maggior parte del liquido unto verrà assorbito. Quando l’olio si sarà più o meno assorbito dovremo procedere a rimuovere la sostanza pastosa che si è formata. A questo proposito possiamo aiutarci con scopa e paletta, oppure se non vogliamo sporcarle possiamo usare anche un foglio di cartone.

Una volta eliminato il grosso però dovremo occuparci della pulizia del pavimento perché l’olio lascia un alone difficile da mandare via, specie se ne abbiamo buttato per terra una bottiglia intera.

Una soluzione particolarmente efficace è quella di utilizzare acqua e sapone per i piatti. Quest’ultimo ha infatti un alto potere sgrassante dovendo appunto pulire le stoviglie che spesso sono unte. Non tutti i pavimenti però sono adatti a questa tipologia di prodotti.

Un altro prodotto generalmente neutro e poco aggressivo ma comunque efficace è il sapone di Marsiglia. In questo caso si dovrà utilizzare con l’acqua e strofinarlo con un panno o uno straccio e poi procedere al risciacquo.

Terminata la fase sgrassante occorre risciacquare il pavimento con una soluzione formata da acqua e aceto. Questa operazione è da ripetere anche più volte se necessaria per portare via tutta la patina d’unto formata dall’olio.

Se però notiamo che il pavimento è davvero opaco possiamo procedere direttamente con l’aceto puro e un panno ripassando più volte. Ogni volta dovremo risciacquare con dell’acqua finché il pavimento non sarà tornato pulito.

Al posto dell’aceto possiamo in alternativa provare con il succo di limone, anch’esso dall’alto potere sgrassante. In tal caso possiamo procedere creando una soluzione con acqua e limone e passarla sul pavimento.

Nel caso in cui l’olio dovesse cadere su un pavimento di marmo sarà bene evitare le sostanze acide come l’aceto e il succo di limone. Meglio allora provare con l’acqua ossigenata.

Se l’olio dovesse cadere sul parquet bisognerà procedere con cautela e gettare sopra alla macchia immediatamente qualcosa che lo assorba come bicarbonato, farina o borotalco, poi procedere a pulirlo con acqua e bicarbonato altrimenti con acqua e sapone di Marsiglia.