Il FILTRO della CAPPA è UNTO e non riesci a sgrassarlo? Prova con questi trucchi

cappa
Fonte: Canva

Sul filtro della cappa si accumula il grasso e lo sporco che evapora con la cottura dei cibi: se è unto e non riesci a sgrassarlo prova con questi trucchi. 

La cappa della cucina è uno di quegli strumenti che vanno puliti periodicamente. Non solo la cappa ma dobbiamo porre particolare attenzione anche ai filtri che si trovano all’interno di essa.

Una corretta manutenzione infatti ci permette di avere una cucina pulita e priva di germi e batteri. Non solo, anche la sicurezza è importante, se pensiamo ad esempio al fatto che il grasso che si deposita sui filtri potrebbe essere infiammabile.

Questo può essere pericoloso soprattutto se cuciniamo cibi flambé proprio sotto alla cappa. Non a caso ormai i filtri delle cappe sono facilmente removibili e facile da pulire. Scopriamo allora i trucchi per farlo al meglio.

Ecco i trucchi per una perfetta pulizia del filtro della cappa unto

filtro cappa unto
Fonte: Canva

Periodicamente dobbiamo porre attenzione alla pulizia della cappa della cucina e in particolare alla sua pulizia: qui puoi scoprire come fare. 

Nello specifico però vorremmo porre attenzione ai filtri della cappa che possono essere di più tipologie, o metallici o a carboni attivi. Sono in tanti a chiedersi se si possono lavare, e se in caso come, o se vanno buttati.

Considerando che lo sporco può incendiarsi è bene porre attenzione i filtri della cappa e alla loro pulizia. Oggigiorno si tratta di un’operazione piuttosto semplice perché i filtri delle cappe sono ormai facilmente removibili, semplici da pulire così da poter essere riutilizzati.

Premesso che esistono due tipi di cappe ovvero quelle aspiranti e quelle filtranti dobbiamo di conseguenza poi pensare ai filtri.

Le cappe aspiranti riversano gli odori direttamente all’esterno, mentre quelle filtranti purificano l’aria e la fanno ricircolare nella cucina.

Nelle cappe aspiranti ci sono i filtri metallici antigrasso mentre in quelle filtranti possono esserci filtri antigrasso o filtri ai carboni attivi. Quest’ultimi in particolare vanno sostituiti all’incirca ogni 6 mesi, poi dipende dall’utilizzo.

E ora veniamo alla pulizia dei filtri. I filtri antigrasso sulle cappe sono generalmente di una forma rettangolare e si riescono facilmente a rimuovere. Per garantire una corretta aspirazione è bene pulirli all’incirca ogni 2-3 mesi, poi dipende da quanto utilizzate i fornelli e la cappa nell’arco di una giornata. 

Possiamo procedere secondo due modalità: a mano o in lavastoviglie. 

Nel primo caso basterà prendere una pentola capiente portare l’acqua a ebollizione sciogliere all’interno del bicarbonato e poi immergere i filtri, lasciandoli in ammollo per circa un’ora, quindi si risciacquano e poi si asciugano bene prima di rimontarli. Altrimenti possiamo utilizzare anche dell’acqua calda e del sapone per i piatti. 

Infine, se optiamo per la lavastoviglie basterà inserire i filtri e poi lasciarli asciugare prima di rimontarli, il risultato sarà sorprendente. 

In questo modo avrete una cappa, pulita, igienizzata, sicura ed efficiente.