Come pulire le BOTTIGLIE D’OLIO togliendo unto e odori: trucchi per sgrassarle alla perfezione

bottiglie olio
Fonte: Canva

Quando dobbiamo pulire le bottiglie d’olio può essere difficile togliere unto e odori: ecco i trucchi per sgrassarle alla perfezione.

L’olio extra vergine d’oliva è uno degli alimenti basilari della dieta mediterranea e che solitamente si tiene in bottiglie di vetro, facili e maneggevoli da usare quando si cucina, o altrimenti all’interno di oliere se lo portiamo a tavola per condire le nostre pietanze.

Di tanto in tanto però è bene provvedere alla pulizia sia di bottiglie che oliere, quantomeno per togliere odori che possono formarsi a lungo andare ma anche l’unto che oltre che internamente, tende a sporcare inevitabilmente con l’utilizzo, anche l’esterno delle bottiglie.

Quello che occorre fare, dunque, è sgrassare le bottiglie e le oliere così da togliere ogni residuo di unto ma anche eventuali odori di olio irrancidito. Scopriamo i trucchi per pulire le bottiglie d’olio alla perfezione.

Ecco i trucchi per pulire le bottiglie d’olio alla perfezione

Pur essendo uno degli alimenti base della tradizione culinaria italiana, l’olio d’oliva quando si tratta di pulirlo, come tutte le sostanze grasse, può procurarci qualche fastidio.

scovolino
Canva photo

In particolare quando dobbiamo eliminarlo dalle bottiglie che lo contengono o dalle oliere occorre conoscere alcuni trucchi per far sì che esse vengano perfettamente pulite.

Teniamo conto che avremo bisogno di un imbuto, acqua calda, aceto, sale grosso o riso crudo, bicarbonato, scovolino, detersivo per piatti e succo di limone. E ora scopriamo qual è il procedimento.

1) Riempiamo la bottiglia con acqua calda. La prima cosa da fare è riempire i recipienti con l’acqua calda così che l’olio risalga in superficie. Fatto ciò eliminiamo il contenuto.

2) Mettiamo due bicchieri di aceto caldo. Come secondo step versiamo nella bottiglia un paio di bicchieri di aceto. Chiudiamo con il tappo e agitiamo bene. A questo punto aggiungiamo il detersivo per piatti, circa un cucchiaio, due cucchiai di sale grosso o il riso crudo, e dell’acqua calda. Lasciamo in ammollo per circa un giorno. Agitiamo quindi la bottiglia e svuotiamola risciacquando. Possiamo aumentare la pulizia avvalendoci di uno scovolino così da rimuovere meglio eventuali incrostazioni. Se usiamo il riso assicuriamoci di rimuoverlo tutto dalla bottiglia una volta che avremo terminato il ciclo di pulizia.

3) Utilizziamo il bicarbonato. Un altro metodo per rimuovere eventuali odori se dovessero essere comunque rimasti nonostante la procedura spiegata nei punti precedenti è quello di usare il bicarbonato. Metteremo un paio di cucchiai di bicarbonato e diluiamo con acqua calda. Lasciamo riposare una giornata e poi procediamo a risciacquare usando anche del succo di limone.

4) Asciughiamo bene prima di mettere altri liquidi. Infine, ricordate di lasciare sgocciolare le bottiglie capovolte a testa in giù e di essere sicuri che si siano asciugate bene all’interno prima di riporvi altri liquidi.

In questo modo bottiglie d’olio e oliere dovrebbero tornare nuovamente pulite senza unto e cattivi odori.