Errori da non fare in cucina, i 10 più comuni ma da evitare

fornello
Foto da Pixabay

In cucina si può sbagliare spesso ma dieci di questi errori sono a dir poco imperdonabili, nonché potenzialmente devastanti.

A chi non è capitato di bruciare un ciambellone o portare in tavola una pasta un po’ troppo al dente o, peggio, scotta?

Gli errori quando si sta ai fornelli sono all’ordine del giorno e, in un certo senso, sono anche il miglior modo per imparare. Alcuni sbagli però sono più pressanti di altri e anche più difficili da sradicare: sono belli che commettiamo senza neanche saperlo ma che poi rovinano i piatti.

Scopriamo allora i dieci più comuni errori e cerchiamo di sradicarli una volta per tutte.

10 errori da non fare in cucina

coltelli
Foto da Pixabay

Scopriamo subito un dettagliato elenco che descrive i dieci errori più comuni ai fornelli e regala alcuni suggerimenti per evitare di continuare a commetterli:

  1. Fiamma troppo altra o troppo bassa – A seconda della preparazione è importante sapere se è meglio una cottura a fiamma dolce, lenta, con calore somministrato in modo ponderato, oppure una cottura più shock, con fiamma alta e pentola rovente: è la differenza che c’è tra delle verdure stufate o una zuppa e una bella bistecca alla piastra.
  2. Mescolare di continuo – Non tutti i cibi necessitano di esser girati senza sosta: una crema ad esempio non può mais tare ferma ma un risotto invece dovrebbe essere toccato il meno possibile.
  3. Padella troppo piena – I giusti spazi sono importanti per la cottura. Soprattutto se l’ingrediente necessita di cuocere bene su tutti i lati, meglio evitare di assieparne tanti in un’unico spazio.
  4. Ignorare le regole del soffritto – Si pensa spesso che essendo solo la base può esser fatta in modo veloce e un po’ sommario. Il soffritto è invece come le fondamenta, devono esser impeccabili. Occhio dunque a non bruciarlo, a far imbiondire bene la cipolla e a tenere la giusta temperatura.
  5. Non far riposare la carne – Sempre, sempre sempre, la carne deve avere dei tempi di riposo prima di esser tagliata. Ciò garantirà ai liquidi di riposare e di non fuoriuscire totalmente al momento del taglio lasciando la carne secca.
  6. Hai assaggiato? – I grandi cuochi assaggiano sempre. Solo così possono verificare il giusto livello di sapidità, piccantezza e affini.
  7. Il coltello sbagliato – I coltelli non solo devono sempre esser ben affilati e, soprattutto, si devono trovare quelli giusti rispetto al prodotto da affettare. Un coltello da pane è diverso da uno da carne, mai notato?
  8. Quando si sala la carne? – Mai salare la carne durante la cottura ma sempre alla fine. Il sale infatti attira l’acqua e seccherebbe la carne se messo in padella o sulla piastra. Appena prima di servire dunque sarà il momento giusto per salare.
  9. Hai cotto il basilico – Per non ossidarlo, non farlo appassire e mantenerlo vivo e profumato sempre, metterlo a cottura finita, appena prima di portare il piatto in tavola.
  10. Come scongelare – Ogni alimento necessita di diverse procedure di scongelamento, così come necessitava di diversi metodi di congelamento: la carne deve passare per il frigo, altri alimenti vanno addirittura cotti da congelati. Informatevi bene dunque prima di procedere.
mestolo
Foto da Pixabay