Ecco i trucchi per spurgare le vongole dalla sabbia

Ecco i trucchi per spurgare le vongole dalla sabbia
(Adobestock photo)

Oggi vi accorgerete quanto sia semplice eliminare quella fastidiosa sabbiolina utilizzando dei trucchetti molto furbi, che vi aiuteranno a spurgare le vongole dalla sabbia in maniera efficace, pratica, semplice.

Quando acquistiamo le vongole veraci, il momento che più ci disturba e ci annoia è sicuramente il lavaggio, abbiamo sempre il timore di non rimuovere proprio tutta la sabbia. Le vongole vanno infatti comprate, portate a casa ma soprattutto lavate con cura per eliminare ogni granello di sabbia.

Ecco come eliminare ogni granello di sabbia

Le vongole vanno acquistate sempre, se possibile, freschissime e vive, devono essere contenute in acqua e pescate di lì a poco. Quelle che troviamo dal pescivendolo, del supermercato o di fiducia, si distinguono fondamentalmente in due tipologie: abbiamo da una parte le vongole veraci pescate, molto più saporite e pregiate, con un costo decisamente più elevato, d’altra parte quelle di allevamento, costano meno ma sono anche meno saporite.

vongole
(Adobestock photo)

Infine c’è un’altra varietà molto buona che sono i lupini, delle vongole un pochino più piccole ma soprattutto a basso costo, nei quali troveremo sicuramente meno sabbia rispetto alle vongole veraci.

Le fasi

La prima cosa da fare con le vongole, se sono fresche, occhio a controllare con cura ogni singola vongola per scartare immediatamente quelle aperte o rotte, se qualche vongola è morta le valve si apriranno. Ricordate, la vongola è perfettamente viva se il guscio è completamente intatto.

L’ideale per far spurgare in maniera adeguata le vongole sarebbe appunto l’acqua di mare che permetterebbe ad ogni singola vongola di spurgare perfettamente stando a bagno per un po’. Ma se non abbiamo questa disponibilità nessun problema, prendete una ciotola bella ampia versate all’interno 30 g di sale per ogni litro di acqua e mettete all’interno le vostre vongole, coprite la ciotola e mettetela nella parte bassa del frigorifero. Le vongole dovranno essere lasciate in ammollo per almeno due ore. Durante questo lasso di tempo necessiteranno di almeno due risciacqui.

Una mossa importantissima è quella di immergere sì le vongole all’interno della ciotola con acqua e sale ma farlo mettendole dapprima in uno scolapasta cosicché le vongole non tocchino il fondo della ciotola sul quale si depositerà la sabbia che ne uscirà.

Nella fase di ammollo, un abile trucchetto è quello di aggiungere un cucchiaio di farina come nutrimento alle nostre vongole veraci, la farina permette alle vongole che sono li lì per aprirsi proprio del nutrimento e così, all’apertura, la sabbia uscirà più agevolmente.

Spaghetti alle vongole perfetti
(Adobestock photo)

Terminata la fase di ammollo dovrete ricontrollarle una per una battendole su carta da cucina o su un piano di lavoro asciutto e pulito possibilmente di colore chiaro così da individuare meglio qualche granellino di sabbia che magari è sfuggito. Nel caso in cui qualche vongola lasciasse fuoriuscire qualche granellino di sabbia eliminatela immediatamente e il gioco è fatto. Potrete finalmente cucinare e gustare il vostro primo piatto a base di vongole.