Spaghetti aglio, olio e peperoncino, per farli impeccabili devi evitare questi errori

Spaghetti aglio, olio e peperoncino
(Adobestock photo)

Uno dei piatti più famosi ed espressi della cucina italiana, oggi vedremo tutti gli errori che dobbiamo evitare quando vogliamo assicurarci un piatto di spaghetti aglio, olio e peperoncino impeccabile.

Tra i piatti intramontabili della cucina italiana troviamo sicuramente la pasta aglio, olio e peperoncino. Un piatto davvero economico, quasi con un costo pari a zero, facilissimo da preparare, anche se dietro gli step di preparazione si nascondono delle insidie, degli errori comuni che troppo spesso commettiamo e che dovremmo evitare se vogliamo garantirci un piatto tipico degno del suo nome.

Spaghetti aglio, olio e peperoncino impeccabili!

Questa è una pietanza che ci salva quando abbiamo il frigo vuoto e tanta fame, una pasta di ritrovo tra amici e familiari, cibo spesso prelibato da gustare tutti insieme attorno alla tavola. Per preparare questo piatto però ci sono molti errori che vanno evitati, quindi oggi abbiamo pensato di proporre una lista di errori, cinque in particolare, che potrebbero compromettere la realizzazione perfetta di questo piatto.

Spaghetti aglio, olio e peperoncino
(Adobestock photo)

A volte infatti gli spaghetti aglio olio e peperoncino vengono troppo all’aglio, troppo piccanti, o poco conditi, dobbiamo impegnarci per servire questo piatto di pasta al meglio. L’arte di arrangiarsi in cucina e alla base ma, evitare alcuni errori, anche.

Errori comuni da evitare

Gli spaghetti aglio olio e peperoncino richiedono una preparazione davvero semplice per pochi ingredienti, scopriamoli insieme e cerchiamo di evitarli: ecco tutto ciò che dobbiamo evitare spiegato passo passo.

Tipo di pasta, aglio, soffritto

  • Si consigliano per questa pasta non un tipo di spaghetti presi a caso, bensì spaghetti grossi di misura 12 13, possibilmente trafilati al bronzo così da trattenere meglio il condimento, bisognerà preferire sempre uno l’extravergine d’oliva, e tutto il resto degli ingredienti dovranno essere freschi: peperoncino rosso, prezzemolo, aglio.
  • Attenzione alle dosi, per quattro persone serviranno almeno dai 350,4 g100 g di pasta a seconda della fame, un peperoncino, uno spicchio d’aglio a testa circa 130 g.
  • Attenzione al sale, basta un cucchiaino di sale per 1 l d’acqua, Ma non finisce qui anche il soffritto gioca un ruolo fondamentale. L’errore più diffuso è infatti quello di bruciare l’aglio in padella rovinando la pasta. Bisogna infatti affettare l’aglio e metterlo in una padella con pochissimo olio freddo, alzare un po’ la temperatura lentamente appena prima che l’olio  inizia a friggere, togliere immediatamente la padella dal fuoco, aggiungere altro olio freddo e rimettere in cottura, bisogna ripetere più volte quest’operazione sempre mantenendo la temperatura del fuoco bassa. Così l’aglio friggerà ma rilascerà al contempo tutto il suo sapore prima di andare ad aggiungere il peperoncino.
Aglio, olio e peperoncino
(Adobestock photo)

Peperoncino, cottura, varianti

  • Veniamo ora al giusto grado di piccantezza, il peperoncino non è solo a gusto, esiste un grado di piccantezza da stabilire. L’unica soluzione è quella di assaggiare. Dopo aver asportato i semi e filamenti interni aver tagliato in maniera sottile il peperoncino, bisognerà assaggiarlo, tenendo sempre in considerazione del peperoncino e sempre più piccante al suo interno.
  • Per quanto riguarda la cottura degli spaghetti aglio olio e peperoncino, basta far bollire la pasta per circa metà del tempo previsto, puoi spegnere il fuoco, mettere il coperchio e lasciare gli spaghetti per il tempo rimanente, meno di due minuti, minuti che verranno impiegati per mantecare gli spaghetti in padella con l’aglio e il peperoncino, aggiungendo poco a poco l’acqua di cottura, mescolando continuamente.
Spaghetti
Foto:Pixabay

Esistono moltissime varianti di questa ricetta per esempio a Napoli è consentito aggiungere una pangrattato tostato oppure delle fettine di olive bianche, in Sardegna invece la bottarga tagliata sempre a fettine sottilissime. È vietato invece aggiungere parmigiano reggiano qualsiasi altro tipo di formaggio grattugiato.