Allerta alimentare per croccante: rischi e precauzioni da prendere

croccante
Fonte foto: Pexels

In questi giorni è scattata una nuova allerta per un prodotto dolciario. Si tratta di un croccante con tracce di ossido di etilene.

Nel periodo delle feste Natalizie, il consumo dei dolci è senza alcun dubbio più alto che in tutto il resto dell’anno. Un dato che dipende da tanti fattori tra i quali rientrano i momenti in più da passare in compagnia e la voglia di coccolarsi un po’ con qualcosa di buono.

Purtroppo anche i dolci possono essere soggetti a contaminazioni e a tal riguardo, proprio in questi giorni è stata diramata un’allerta per un croccante al sesamo distribuito da una nota catena di supermercati.

Richiamo alimentare per croccante al sesamo del Lidl

allerte alimentari
segnale di divieto con coltello e forchetta – Fonte: Adobe Stock

La notizia arriva dal sito del Ministero della Salute e dalla catena di supermercati Lidl che in questi giorni hanno diffuso un richiamo per un croccante al sesamo. Le informazioni più importanti per riconoscerli sono:

  • Nome: Croccante al sesamo
  • Numeri di lotto: L201019 e L201021
  • Data di scadenza: 12/2021
  • Marchio: Crownfield Limited Edition
  • Produttore: Industria dolciaria Quaranta Srl
  • Stabilimento: Via L. Da Vinci 247, 24043 Caravaggio BG
  • Confezione da 50 g
  • Motivo del richiamo: Possibile contaminazione con ossido di etilene contenuto nei semi di sesamo presenti nel croccante

La Lidl ha reso noto a tutti i consumatori di non mangiare il croccante per nessun motivo e di riportarlo presso il punto vendita per ottenere un rimborso. Saranno accettati anche prodotti sprovvisti di scontrino fiscale.

Oltre alla precauzione di non consumare il prodotto può essere utile sentire il medico curante qualora lo stesso fosse già stato mangiato prima di venire a conoscenza del richiamo.

Perché bisogna restituire il croccante al sesamo

pericolo
segnale d pericolo – Fonte: Adobe Stock

L’ossido di etilene è un pesticida che viene usato sugli alimenti per allontanarne gli insetti e per evitare la formazione di muffe. Si tratta però di una sostanza nociva che se presente in alte concentrazioni risulta essere dannosa per i reni e cancerogena. Per questo motivo sono stati imposti dei limiti di legge che se superati portano al richiamo del prodotto e alla conseguente allerta alimentare.

In questi ultimi tempi, la presenza di alimenti con ossido di etilene per via della presenza di semi di sesamo giunti dall’India sono in aumento portando a svariate allerte. Tra le ultime ricordiamo:

Continuate a seguirci per restare sempre aggiornati sulle nuove allerte alimentari.