Come utilizzare il Bimby: il manuale pratico a portata di mamma!

Gennaio 17, 2021Denis Carito
Come utilizzare il bimby

Il bimby è l’elettrodomestico che ha salvato e salva il tempo di moltissime mamme. Apprezzato in tutto il mondo grazie alla sua versatilità e alla qualità di ottimizzare il tempo in cucina.

Il bimby è stato inventato negli anni ’70, sono succedute diverse versioni sempre più all’avanguardia fino ad arrivare alle ultime, modernissime, dotate di un tecnologico touchscreen e di una memoria rimovibile. Grazie a questo formato digitale abbiamo a disposizione tutte le informazioni che ci occorrono sulla preparazione alla quale ci stiamo dedicando.

Il Bimby: l’espediente magico in cucina!

Il bimby ci permette di cucinare davvero qualsiasi cosa, è uno strumento realmente poliedrico e utilissimo. Racchiude in sé molteplici funzioni, tutte da scoprire. Grazie a questo elettrodomestico è infatti possibile mescolare, montare, frullare, pesare, cuocere, impastare e chi più ne ha più ne metta. Tutto ciò viene effettuato in maniera pratica e veloce.

I vantaggi di usare il Bimby per una mamma

Oggi vi dimostreremo quanto è utile per una mamma utilizzare il bimbi nella propria cucina, è facile da usare soprattutto perché è dotato di una struttura facilmente intuitiva. Possiede al suo interno un frullatore, un meccanismo che consente di pesare gli alimenti come se fosse una bilancia, fa un po’ da robot da cucina, ma anche di un’impastatrice, di uno sbattitore, di un omogeneizzatore.

ricetta Bimby
Foto da pinterest

Grazie all’utilizzo del bimby potrete risparmiare sicuramente molti soldi e tanto spazio, ogni qualvolta lo utilizzerete dovrete lavare solo tutto ciò che concerne la struttura di questo elettrodomestico. Incluso nell’elettrodomestico ci sono tutti vari accessori aggiuntivi in dotazione, tutte le componenti utili per adempiere alle varie funzionalità. Come dicevamo risparmierete del tempo anche in pulizia, non dovrete far altro che smontare l’elettrodomestico e lavare ciascun pezzo per poi asciugarlo e riporlo appositamente.

Vediamo ora tutte le componenti di questo magico elettrodomestico

  • Il Bimby è dotato di un boccale, la ciotola che si utilizza appunto per impastare, tritare, cucinare in generale. Ha una capienza che va da 1,5 l a 2,2 l.
  • Abbiamo poi il coperchio che è parte integrante di tutto il sistema di sicurezza dell’elettrodomestico, è dotato di un foro richiudibile, e permette anche l’inserimento più rapido degli ingredienti mediante appunto un misurino che va a chiudere lo stesso foro.
  • Il misurino ha una capienza di 100 ml e può essere utilizzato per misurare tutti gli ingredienti della nostra ricetta per poi chiudere il foro del boccale.
  • In dotazione ci sono di solito, parte integrante del set, un gruppo di coltelli che permettono di mescolare e tritare ma anche di impastare con delicatezza i composti delle nostre ricette.
Ricette Bimby
Foto da pinterest
  • C’è poi la farfalla che assomiglia un po’ alle tradizionali fruste, molto indicata per emulsionare o montare ad esempio la panna, anche in maniera molto delicata.
  • Abbiamo poi disponibile la spatola, un utensile molto pratico che potremmo utilizzare anche in altri momenti, in cucina, utilissima per raccogliere tutto il cibo e non sprecare.
  • C’è poi il cestello, molto simile ad uno scolapasta che si rivela perfetto per la cottura al vapore e per bollire le pietanze.
  • Abbiamo poi il varoma, particolarmente negli ultimi modelli di bimby, che consente appunto una cottura degli alimenti a vapore, molto salutare. Il varoma è composto da un vassoio ed un coperchio che consentono la cottura al contempo di più cibi.

Ma come funziona il Bimby?

Il Bimby riesce a cuocere gli alimenti a ben 8 temperature differenti: 7 temperature sono comprese tra i 37 e gli 100 gradi,  invece, la temperatura per la cottura a vapore, corrisponde all’incirca a 120°. Abbiamo l’enorme disponibilità di cambiare addirittura 12 velocità, da 1 a 10 e, rimescolando anche in modalità Turbo. La modalità di rimescolamento delicato invece è perfetta e ideale per smuovere tutti gli alimenti senza però sminuzzarli.

sugo di verdure
fonte foto: Canvas

La velocità invece da 1 a 3, consente di tritare lievemente i cibi, le velocità che vanno invece da 4 a 10 permettono sia di omogenizzare che di tritare. La modalità Turbo è una modalità velocissima, in un tempo davvero ridotto, proprio pochi secondi.

Consigli utili

La farfalla all’interno dei Bimby è eccezionale per montare la panna, composto golosissimo per moltissime ricette, ma anche per preparare degli impasti utili per torte, ciambelle, dolcetti di ogni tipo. La modalità Spiga è fondamentale per preparare tutti gli impasti che riguardano i panificati, quindi impasti lievitati.

panna fetta al latte
Foto da Pixabay

La funzionalità antioraria è ideale per mescolare i cibi senza tritarli, come ad esempio un bel risotto cremoso, come ad esempio il nostro ai carciofi! Se volete invece tritare finemente potete servirvi di una velocità che va da 8 a 10 oppure di quella Turbo, utile per fare pesti di ogni tipo e creme. Sfruttate infine al massimo la funzione tara, per pesare gli alimenti poggiando un piatto sopra il coperchio con l’alimento che avete intenzione di pesare.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post