Il Topinambur in cucina: 3 idee per prepararlo

Marzo 23, 2021Redazione

Molti non conoscono il topinambur, ma questo tubero ha moltissime proprietà. Andiamo a scoprire attraverso tre ricetta come introdurlo nella nostra alimentazione.

Il Topinambur è conosciuto con il nome di rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, è un tubero dalla forma irregolare e la buccia. E’ ricco di fibre, vitamine e sali minerali. Ideali per coloro che hanno problemi digestivi o diabetici.

Il topinambur, prima di essere consumato deve essere risciacquato bene sotto l’acqua per eliminare la terra. Si può consumare così oppure sbucciarlo con l’aiuto di un pelapatate o un coltello. In questo caso però bisogna immergerlo in acqua e limone, perché tende ad annerire velocemente.

A questo punto si può procedere a preparare le nostre ricette. Questo tubero, si sposa bene con gli ortaggi ma anche con diverse spezie come il timo e la senape in grani. Si può aggiungere alle insalate o con la frutta secca.

Insomma, è molto versatile, ecco quindi 3 idee per preparare il topinambur

Un’idea può essere prepararlo al forno. Dopo avere pulito la rapa, tagliatela a fette o a pezzetti, disponeteli su una teglia e condite con olio extravergine d’oliva, sale, pepe, prezzemolo e coriandolo. Inseritelo in formo preriscaldato, a 180° per 40 minuti. Dopo 20 minuti circa però, è consigliato girare le fettine in modo che si cuociano uniformemente.

Un’altra alternativa molto buona e veloce sono le chips di topinambur.  Tagliate a fettine sottili il topinambur con l’aiuto di un pelapatate e impanatele leggermente con la fecola di patate. Nel frattempo scaldate dell’olio di semi per la frittura. Fate cuocere fino a doratura, poi scolate e lasciate riposare su della carta assorbente. Salate e aggiungete spezie a piacere prima di servire, io suggerisco pepe e cumino.

Il Topinambur in cucina: 3 idee per prepararlo
(Adobestock photo)

Infine, non poteva mancare una vellutata. Una volta pulito e tagliato a pezzetti il topinambur bisogna metterlo in una pentola con un filo d’olio, scalogno, patate tagliate a pezzi molto piccoli. Aggiungere sale, pepe e fate cuocere per 7 minuti prima di aggiungere dell’acqua. In alternativa si può utilizzare del brodo vegetale. Dopo 25 minuti frullare il tutto con un mixer ad immersione. A questo punto la vostra vellutata sarà pronta per essere servita.

Nonostante quindi il topinambur sia un tubero dimenticato e ormai non più utilizzato, le ricette che si possono preparare con esso sono moltissime. Altre alternative, possono essere quelle di abbinarlo alle uova o creare una salsa da aggiungere al pesce come merluzzo o pesce spada.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post