Stipsi ostinata? Scopri il rimedio naturale per tornare a sentirti bene!

Gennaio 9, 2021Denis Carito
Biscotti di crusca

La stipsi è un disturbo che accomuna moltissime donne, oggi scopriremo un alimento utilissimo che può sicuramente aiutarci a contrastare con il quale conviviamo e che non ci fa affatto sentire bene. 

La stipsi colpisce donne per la maggior parte, reca non pochi disagi specialmente nel momento in cui ci ritroviamo, per forza di cose, a dover stravolgere le nostre giornate e quindi le nostre abitudini. Abbiamo sempre sentito dire che siamo ciò che mangiamo e questo vale anche in materia di patologie più o meno gravi.  Quando si soffre di stipsi ci sono sicuramente alimenti dalla nostra parte e oggi andremo ad individuarne uno in particolare. 

La crusca è amica delle donne!

La stipsi è un disturbo digestivo chiamato comunemente stitichezza. In molti ricorrono a lassativi, medicinali, rimedi naturali per farne fronte, spesso con davvero pochi risultati ma, avete mai pensato all’alimentazione? Lo avete fatto di sicuro, forse però non avete ancora individuato gli alimenti realmente efficaci. Una dieta ben strutturata su presidio medico farà sicuramente al caso vostro. Grazie all’aiuto di uno specialista si può effettivamente contrastare questo enorme disagio grazie al consumo di alimenti che, grazie alla loro composizione, si riveleranno efficaci, uno di questi è la crusca.

crusca
(Adobestock photo)

I ricercatori dell’University of Maryland School of Medicine hanno rivelato che l’acido fitico, che è presente in dosi massicce nella crusca di frumento, riduce inoltre, l’incidenza dei tumori del 35%. Nello stomaco umano, la stessa crusca pare abbassi la concentrazione di nitriti che nello stomaco, reagendo con altri elementi, formano le nitrosannine (altamente cancerogene).

Come riferisce l’Aicr, l’Associazione italiana per la Ricerca sul Cancro, particolarmente utili sono le fibre alimentari, in particolare quelle che non vengono digerite, come la crusca. Secondo l’istituto americano ogni 10 grammi di fibre alimentari in più, il rischio di tumore al colon-retto scenderebbe del 10%.

Fonte: (humanitasalute.it)

Detta questa proprietà a dir poco illuminante, torniamo a spiegare quanto questa sia preziosa contro la stitichezza.

La crusca come aiuto contro la stitichezza

Ci sono moltissimi alimenti che agiscono come lassativi naturali e ci aiutano così ad alleviare il nostro stato di stitichezza: i cereali integrali, la crusca di riso, frutta e verdura, prugne, fichi, datteri, caffè, liquidi. I cibi ricchi di fibre come verdura e crusca riescono ad aumentare la massa fecale gonfiandosi d’acqua, facilitando così l’espulsione delle feci. 

Spiga
(Pexels photo)

L’assunzione di molta acqua è di vitale importanza, per tutti, e particolarmente, per chi soffre di stipsi (almeno un litro e mezzo di acqua al giorno). Seguendo una dieta studiata e mirata all’obiettivo di ridurre questo disturbo è possibile inoltre prevenire o non aggravare disturbi fastidiosi come le emorroidi e la malattia diverticolare. La stipsi è diffusa anche nei bimbi ma è bene non dare loro crusca di riso o di frumento poiché sono alimenti piuttosto potenti e concentrati. meglio consultare il pediatra. Voglia segnalarvi una semplice ricetta, perfetta per la colazione e, ovviamente, per combattere la stitichezza, così da iniziare la giornata sentendovi finalmente in forma! 

La ricetta semplice dei biscotti alla crusca

Per fare questi biscotti avrei bisogno di tre tazze di farina integrale di frumento, sette tazze e mezzo di crusca di frumento, 10 uova, due cucchiai di lievito in polvere, due tazze di uva passa, un cucchiaino e mezzo di sale, una tazza e mezzo di miele, un cucchiaino e mezzo di estratto di vaniglia, 800 ml di latte magro.

Biscotti di crusca
(Asobestock photo)

Le dosi si riferiscono alla riuscita di almeno 50 biscottini.

A questo punto preriscaldare il forno a 190°. In una ciotola mescolate la farina, la crusca, il lievito, il sale e l’uva passa, unite tutti gli ingredienti, aggiungete gli altri e amalgamate accuratamente. Versate il composto negli stampini tondi leggermente unti e passate in forno per almeno 20/25 minuti.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post