Se lavi l’insalata così stai sbagliando tutto, scopri perché e rimedia subito!

Lavare l'insalata
(Adobestock photo)

L’insalata è il contorno più facile da preparare, sempre presente sulle nostre tavole, che sia pranzo o cena, rappresenta un contorno veloce e leggero per completare i nostri pasti. Molte di noi sono solite comprare insalata al supermercato, contenuta in delle buste di plastica apposite, un’alternativa fresca, pronta all’uso, molto spesso solo da condire perché già lavata per poi essere portata a tavola e consumata.

Il passaggio di lavaggio di questa verdura va fatto tenendo conto di diversi parametri, per di più errori che comunemente vengono commessi nel momento in cui ci cimentiamone nel lavaggio dell’insalata.

Attenta a come lavi l’insalata!

Per mantenere inalterate le proprietà dell’insalata vanno messi in pratica diversi accorgimenti. L’insalata contiene un’enorme quantità di risorse per la nostra salute e il nostro benessere, una verdura ricca di vitamine, fibre, e moltissima acqua. L’insalata è infatti un alimento, in tutte le sue varietà, incluso sempre nelle diete, anche in quelle estremamente ipocaloriche. Ma veniamo al dunque, purtroppo, quando laviamo l’insalata, se non facciamo attenzione a determinati passaggi, rischiamo di perderne tutte le proprietà.

insalata
Foto da Pixabay

Non lavare l’insalata è sbagliato, ma lavarla troppo anche. Tenendo per troppo tempo l’insalata sotto acqua corrente si rischia di perdere tutte le sue proprietà nutritive. Non lavare l’insalata è sbagliato poiché possiamo incombere i rischi più o meno gravi per la nostra salute, l’insalata non è solo ricca di proprietà benefiche ma anche di germi, parassiti e talvolta sostanze tossiche per il nostro organismo.

  • Il nostro primo consiglio è quello di lavare l’insalata poco prima di consumarla ed evitare, per quanto possibile, di conservare in frigorifero un’insalata già lavata per diversi giorni. Prendetene la dose di cui avete bisogno lavatela e servitela, il resto, se avanza, è da riporre in frigorifero senza lavaggio.
  • Il miglior metodo per lavare l’insalata e quella di tenerla in ammollo in acqua e bicarbonato, ne basta un cucchiaio.la dose di bicarbonato può variare in base alla quantità di insalata che ci serve. Il bicarbonato non altererà il gusto della nostra insalata, come molte mamme possono credere, poiché si tratta di una sostanza pressoché inodore e insapore.
errori insalata
Fonte: Canva

Dopo l’ammollo risciacquiamo l’insalata con cura così da eliminare qualsiasi minuscolo residuo di bicarbonato e asciughiamola tamponandola con della carta assorbente da cucina, o lasciandole scolare l’acqua in eccesso all’interno di un colino. Il tempo necessario di ammollo è molto breve, una decina di minuti circa, se questo tempo viene prolungato l’insalata perderà tutte le sue proprietà, vitamine e micronutrienti.