Non dovresti mai gettare le fette di pane 🥖 vecchio: te lo faccio preparare all’ubriaca 🍷 è una bontà micidiale!

    Sbagli a gettare le fette di pane vecchio o raffermo perché puoi prepararlo all’ubriaca: una vera bontà, scopri subito questa ricetta incredibile!

    Prima ancora di parlarvi di questa strepitosa ricetta vogliamo fare con voi un piccolo viaggio nel tempo: immaginate di essere nelle campagne del Sud Italia verso gli anni 40 e 50, quando ancora la popolazione viveva di pastorizia, agricoltura e bisognava adattarsi. Non c’erano i lavori di oggi, il guadagno poteva essere davvero massimo o del tutto minimo.

    pane all'ubriaca
    Adobestock photo

    Spesso i contadini coltivavano la terra vendendo al mercato ciò che producevano e con quel poco che rimaneva si portava avanti un’intera famiglia, spesso molto numerosa. Solitamente non avanzava mai nulla. Con le bucce delle patate si preparava la zuppa, con i rimasugli di formaggio la fonduta, con gli scarti delle verdure un buon brodo per coccolarsi in inverno.

    Il pane, alimento primordiale e fondamentale in campagna, come tutto del resto poteva invecchiare e diventare duro, difficile da masticare o mangiare giù. Nonne e nonni di paese allora lo raccoglievano per prepararlo all’ubriaca. Noi oggi vi insegniamo questa ricetta antichissima ma sfiziosa, non potrete più farne a meno!

    Pane all’ubriaca: la ricetta di recupero antica quanto buona, vi leccherete i baffi

    Come dicevamo, in tempi più remoti non si doveva gettare mai nulla, specialmente durante i periodi di magra o di carestia. Anche solo mezza pagnotta indurita poteva trasformarsi in un pasto goloso in grado di sfamare tutta la famiglia. Tra le ricette vecchie di recupero troviamo proprio quella del pane all’ubriaca. Ma perché? Il pane indurito veniva ammorbidito con il vino leggermente più acido o in via di trasformazione per l’aceto, fatto successivamente cuocere e servito con salumi e formaggi. Scopriamo come prepararlo!

    pane all'ubriaca
    Adobestock photo

    Ricetta per 4 persone

    Tempi di preparazione: 5 minuti

    Tempi di cottura: 10 minuti

    Tempo totale: 15 minuti

    Ingredienti:

    • 300 gr di pane vecchio;
    • 200 ml di vino rosso;
    • Sale, pepe, origano, rosmarino, prezzemolo fresco tritato q.b.
    • Olio EVO q.b.
    • Foglie di alloro q.b.

    Preparazione

    1. Iniziamo la preparazione del pane all’ubriaca riducendo quello intero in fettine: dovranno essere spesse circa 1,5/2 cm al massimo.
    2. Versiamo in una pirofila il vino precedentemente riscaldato in pentola o in microonde, aggiungiamo il sale, il pepe, tutte le spezie e l’alloro.
    3. Mescoliamo il tutto affinché gli aromi insaporiscano il vino per poi lasciarlo raffreddare. Facciamo scaldare in una padella dell’olio(se gradiamo usiamo anche del burro) e quando arriverà a temperatura immergiamo una fetta di pane nel composto di vino.
    4. Dovremo lasciarlo in ammollo per un massimo di 3 secondi per evitare che il pane si rammollisca troppo.
    5. Poggiamo la fetta sull’olio bollente e proseguiamo in questo modo fino esaurimento ingredienti.
    6. Facciamo cuocere ogni fetta per circa 5 minuti su ogni lato, dovrà crearsi una crosticina bruna e golosa.
    7. Il nostro pane all’ubriaca è quindi pronto da gustare con salame, prosciutto, mortadella, gorgonzola, Edamer o Emmental, vedrete che bontà!

    Trucco da mamma:

    Se non avete il vino rosso potete utilizzare anche quello bianco. Questa ricetta è sicura anche per i bambini poiché l’alcol contenuto nel vino evaporerà completamente in cottura!

     

    INGREDIENTI