Ravioli vegani agli spinaci: senza uova e ricotta, ma buonissimi!

    I ravioli agli spinaci vegani sono un primo piatto di pasta ripieno che si può preparare anche senza uova e ricotta: ecco la ricetta. 

    I ravioli vegani sono un valido sostituito ai classici ricotta e spinaci ma buonissimi lo stesso. Per prepararli, dunque, si ometteranno le uova e la ricotta ovviamente, ma manterremo gli spinaci e in più utilizzeremo il tofu.

    ravioli spinaci vegani
    Canva photo

    Una valida alternativa per coloro che non consumano prodotti derivanti da animali ma che comunque potranno trarre soddisfazione da questo gustoso piatto. Per preparare questi ravioli vegan basterà realizzare una pasta a mano a base di farina e semola.

    Il trucco per farla gialla ma senza usare le uova è mettere un po’ di curcuma. E per il ripieno oltre agli spinaci che hanno il via libera utilizzeremo il tofu anziché la ricotta. Una ricetta assolutamente imperdibile per tutti i vegani.

    La ricetta dei ravioli agli spinaci vegani

    Se non sai cosa cucinare ma vuoi fare un primo piatto vegano capace di stupire tutti i tuoi commensali ecco i ravioli agli spinaci e tofu vegan. Senza uova e ricotta questi ravioli saranno comunque squisiti.

    ravioli spinaci vegani
    Canva photo

    La pasta ripiena infatti è sempre fonte di grosse soddisfazioni a tavola e per condirli invece che il tipico burro e salvia possiamo optare per un sughetto di pomodorini freschi, ma anche per un pesto di noci vegan realizzato con del latte vegetale al posto del parmigiano.

    Insomma le idee in cucina non mancano mai e sperimentare è sempre un’ottima soluzione per scoprire ci che più ci piace. Vediamo allora come si preparano questi fantastici ravioli vegan che nulla hanno a che invidiare ai classici a base di ricotta e spinaci.

    Ricetta per 4 persone

    Tempo di preparazione: 1 ora

    Tempo di riposo: 30 minuti

    Tempo di cottura: 5 minuti

    Tempo totale: 1 ora e 35 minuti

    Ingredienti:

    Per l’impasto

    • 200 g di farina di semola
    • 200 g di farina 00
    • 250 ml di bevanda di soia non dolcificata oppure acqua
    • 1 cucchiaio di olio evo
    • 1 cucchiaino di curcuma

    Per il ripieno

    • 250 g di spinaci
    • 250 g di tofu
    • 6 cucchiaini di lievito alimentare
    • 1 spicchio d’aglio
    • q.b. olio evo
    • q.b. salsa di soia
    • q.b. sale
    • q.b. pepe

    Preparazione

    1. Iniziamo dal ripieno. Laviamo gli spinaci e facciamoli appassire in una pentola con il coperchio. Facciamoli saltare poi con uno spicchio d’aglio un filo d’olio e un pizzico di sale.
    2. Quando l’acqua si sarà evaporata leviamo l’aglio e tritiamoli con un coltello.
    3. Trasferiamo il tutto in una ciotola e aggiungiamo il tofu sbriciolato, il lievito alimentare, la salsa di soia, il pepe e un pizzico di sale. Mescoliamo bene il tutto.
    4. Ora occupiamoci dell’impasto. Per realizzarlo possiamo usare un robot da cucina come il Bimby oppure procedere a mano. In tal caso uniamo i due tipi di farina, aggiungiamo la curcuma e mescoliamo.
    5. Aggiungiamo man mano la bevanda vegetale o se preferiamo l’acqua, quindi iniziamo ad impastare prima con una forchetta e poi a mano sulla spianatoia.
    6. Dobbiamo ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Ora lo ricopriamo con la pellicola trasparente e lo lasciamo riposare una mezz’ora.
    7. Possiamo ora stendere le sfoglie di pasta utilizzando la macchinetta apposita o un matterello. L’altezza della sfoglia dovrà essere sottile, circa un millimetro.
    8. Dovremo ora tagliare dei quadrati di circa 3 centimetri di pasta, mettere in mezzo un po’ di impasto aiutandoci con un cucchiaino quindi richiudiamo con un altro quadratino di pasta. Sigilliamo bene i bordi e proseguiamo così a realizzare tutti i ravioli fino ad esaurimento degli ingredienti.
    9. Mettiamo a bollire una grossa pentola d’acqua salata e non appena giunge ad ebollizione versiamo i ravioli e lasciamo cuocere per almeno 3-4 minuti. Scoliamo a condiamo a piacere.

    Trucco da mamma:

    Con la stessa ricetta anziché i ravioli possiamo anche realizzare i cappelletti, in tal caso basterà chiuderli diversamente. In questo caso basterà mettere il ripieno e chiudere il quadrato dando la forma di un triangolo, abbassare la codina in alto, e poi girare le due punte unendole fra di loro e pressandole così da chiuderlo.

    INGREDIENTI