Pangiallo romano: a Natale 🎄 “nun po’ mancà”, te ce lecchi pure i baffi, è buonissimo 🥧

    Scopri come realizzare un ottimo pangiallo romano. Con questa ricetta il tuo Natale sarà più buono che mai.

    Quando si parla di festività e di dolci, cimentarsi in preparazioni più antiche e meno conosciute può essere un ottimo modo per portare a tavola qualcosa di goloso e che sia in grado di conquistare tutti.

    pangiallo romano
    (adobe stock photo)

    Basta, infatti, andare a cercare tra le vecchie ricette, quelle che si preparavano quando ancora si celebrava il solstizio d’inverno, per scoprire preparazioni semplici ma al contempo davvero gustose. Tra queste, una che non potrai non amare è quella del pangiallo. Un dolce dal sapore antico e che ben si sposa con le feste di Natale. E che, tra le tante cose, può essere realizzato in varianti sempre diverse e tutte più che buone.

    La ricetta del pangiallo romano

    Poter contare su un dolce che sia semplice e buono è sempre un’ottima cosa. E lo è ancor di più quando tra gli ingredienti ci sono mandorle, nocciole e tutto ciò che serve per godere di qualcosa che sia buono e al contempo sano.

    pangiallo romano
    (adobe stock photo)

    Noto in diverse regioni d’Italia con nomi diversi e con ingredienti che possono variare di volta in volta, il panpepato si rivela la scelta vincente per un dolce che sia adatto sia a colazione che a fine pasto. Servito al posto del panettone può essere un’alternativa piacevole e di gusto. La scelta che tutti ameranno fin dal primo assaggio, sopratutto se sceglierai di servirlo con un buon cappuccino fatto in casa.

    Ricetta per 6 persone

    Tempo di preparazione: 20 minuti

    Tempo di cottura: 40 minuti

    Tempo totale: 60 minuti

    Ingredienti:

    • 200 g di farina 00
    • 200 g di nocciole
    • 200 g di mandorle
    • 200 g di noci
    • 100 g di canditi
    • 100 g di pinoli
    • 100 g di uvetta
    • 150 g di miele
    • 150 g di cioccolato
    • 1 arancia biologica

    Preparazione

    1. Iniziamo mettendo a bagno l’uvetta e lavando e sbucciando un’arancia per poi grattugiarne la scorza e metterla da parte.
    2. Prendere il miele e scaldarlo in un pentolino in modo da renderlo liquido. Quando ciò accade, aggiungere allo stesso la scorza d’arancia grattugiata.
    3. Tritare la frutta secca e mescolarla in una ciotola capiente insieme ai canditi. Strizzare l’uvetta e aggiungerla nella ciotola mescolando ancora.
    4. A questo punto tritare il cioccolato e aggiungere anche questo nella ciotola.
    5. Unire il miele alla ciotola con frutta secca e cioccolato e far amalgamare al meglio gli ingredienti tra loro.
    6. Aggiungere la farina e continuare a mescolare. Il risultato finale dovrà essere un composto compatto e omogeneo.
    7. Fatto ciò, realizzare dei panetti e sistemarli in una teglia rivestita con carta forno, lasciando riposare il tutto per un’oretta.
    8. Trascorso il tempo, infornare i panetti in forno preriscaldati a 180 gradi per 40 minuti e fin quando i panetti non si saranno dorati.
    9. Servire ancora caldi o raffreddati e magari con aggiunta di una glassa morbida e leggera.

    Trucco da mamma

    Per un pangiallo ancora più piacevole da gustare puoi cambiare di volta in volta la frutta secca e aggiungere dei pistacchi, delle noci di macadamia o ciò che più preferisci.

    INGREDIENTI