Kiss Me Licia ce li ha fatti conoscere, noi li cuciniamo: prepariamo dei fantastici Onigiri in casa

Dicembre 18, 2020Danila Franzone
onigiri

Prep time: 30 minuti

Cook time: 20 minuti

Serves: 4 persone

Chi non ha desiderato almeno una volta di assaggiare le famose polpette di riso che si vedono nei cartoni animati giapponesi? Scopriamo insieme cosa sono e come prepararle.

Chiunque abbia almeno un ricordo legato ai tanto amati cartoni animati dell’infanzia (o a quelli moderni), conosce bene gli onigiri, ovvero il pasto principale che si vede mangiare negli anime (cartoni animati giapponesi). Il loro vero nome è onigiri e si tratta di polpette di riso ripiene di alimenti che variano di volta in volta.

Un pasto pratico, da portare sempre con se e decisamente gustoso. In Giappone sono così famosi da essere venduti praticamente ovunque, persino nelle edicole. Inoltre rappresentano uno dei pasti principali dei giapponesi trasformandosi di volta in volta in un valido spezza fame, parte del pranzo o una merenda sostenuta.

Come già detto, gli onigiri si possono realizzare con diversi ripieni che vanno dall’umeboshi (prugna giapponese) al tonno, e a condimenti di vario genere.
Oggi, dopo aver visto come preparare i famosi dorayaki di Doraemon, vedremo quindi la ricetta per gli onigiri al salmone (cotto). Ripieno che ovviamente si potrà cambiare a proprio gusto lasciando spazio a sperimentazioni di ogni tipo.

Visualizza Layout Stampa
Stampa Ricetta
Chiudi Stampa

La ricetta degli onigiri

  • Tempo preparazione: 30 minuti
  • Tempo di cottura: 20 minuti
  • Tempo totale: 50 minuti
  • Dosi per: 4 persone

Prepariamo insieme le famose polpette di riso giapponesi. Un pasto sfizioso che piacerà a tutta la famiglia.

Ingredienti

  • 400 g riso giapponese, (o originario)
  • 300 g salmone cotto, (o altro ingrediente)
  • 4 cucchiai maionese
  • 1 foglio alga nori

Preparazione

  • 1)
    pentola sul fuoco
    pentola sul fuoco – Fonte: Pixabay

    Prendere una ciotola e riempirla con acqua e sale o aceto. Servirà per inumidirsi le mani di tanto in tanto.

    Preparare il riso cuocendolo alla giapponese. Se non si ha la famosa cuociriso si potrà usare un pentolino mettendo il doppio dell’acqua rispetto al riso. Per 300 g di riso, quindi, andranno 600 g di acqua.

    Far cuocere per 10 minuti e a fiamma spenta, porre un panno tra la pentola e il coperchio e lasciar andare per altri 10.

  • 2)
    tonno e maionese
    fonte foto: Adobe Stock

    Quando il riso è pronto lo si lascia raffreddare per un po’. Durante l’attesa, si può preparare un impasto di salmone e maionese mescolandoli per bene.

    A questo punto si procede prendendo il riso, inumidendosi le mani ed iniziando a creare delle palline.

  • 3)
    onigiri
    fonte foto: Adobe Stock

    Dopo aver dato una forma rotonda al riso, si crea una nicchia al suo interno e si inserisce il condimento.

    Fatto ciò si chiude il tutto lavorando la palla per darle una forma quasi triangolare. Alla base si pone una striscia di alga che renderà più semplice mangiarla senza sporcarsi le mani.

    Per gustarli al meglio si consiglia di tenerli in frigorifero per circa 30 minuti.

Trucco da mamme

Il bello degli onigiri consiste proprio nello scegliere ogni volta dei ripieni diversi. Si tratta inoltre di un’attività che si può svolgere con i più piccoli, facendoli divertire e preparando con loro un pranzo diverso dal solito.

Nutrition

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Recipe Next Recipe