Cotolette croccanti ai cracker, da provare assolutamente! Pronte in 10 minuti

    Cotolette croccanti ai cracker,
    (Adobestock photo)

    Non sono fritte ma sono sfiziose e super gustose, sono le nostre cotolette, con panatura ai cracker, un secondo piatto super croccante per godere di una cena veloce, molto saporita. Queste cotolette possono essere accompagnate da verdure grigliate, una semplice insalata mista, delle patate al forno croccanti.

    Quando non abbiamo del pangrattato in cucina ma qualche pacchetto di cracker avanzato questa è un’ottima e furba preparazione per portare a tavola una panatura perfetta.

     

    • Tempo di preparazione: 15 minuti
    • Ingredienti: petto di pollo 4 fette/ cracker 2 pacchetti / uovo 1 / erbe aromatiche a piacere q.b. / /

    Trucco da mamme : Come metodo di cottura possiamo tranquillamente utilizzare la friggitrice ad aria se l’abbiamo a disposizione, e possiamo variare la base utilizzando anche della lonza, delle fettine di vitello oppure di tacchino.

    Petti di pollo (Adobestock photo) Cerchiamo di appiattire il più possibile i nostri petti di pollo grazie ad un batticarne, o molto semplicemente mettendo in superficie della carta forno e sbattendo sopra con un piatto o con il fondo di un bicchiere. Una volta piatti mettiamoli da parte.

    Cracker (Adobestock photo) Dedichiamoci ora alla panatura: quindi sbricioliamo i cracker grazie ad un frullatore oppure con le mani, deve risultare una granella. Sbattiamo in una ciotola l’uovo con un pizzico di sale e iniziamo ad impanare le nostre cotolette di pollo prima nell’uovo e poi nella granella di cracker.

    Cotolette croccanti ai cracker (Adobestock photo) Prepariamo la nostra teglia e rivestiamola di carta forno, aggiungiamo un filo d’olio extravergine Doliva e adagiamo le nostre cotolette di pollo, lasciamole cuocere per circa 15 minuti a 190°, modalità statica. A metà cottura ricordiamoci di girarle aggiungendo un altro filo d’olio Evo.. Non appena saranno belle dorate le cotolette sono pronte SENZA FRITTURA.