Come pulire le fughe delle piastrelle in cucina: ecco i metodi naturali più efficaci

Maggio 5, 2021Cristina Biondi
pulire fughe piastrelle

Le fughe delle piastrelle in cucina sono uno dei punti in cui si accumula più sporco: ecco i metodi naturali più efficaci per pulirle.

La pulizia della cucina è una delle cose più impegnative ma anche essenziali da fare in casa. E in particolare sporco, grasso e calcare tendono ad accumularsi in ogni angolo della stanza.

Pensiamo alle fughe delle piastrelle in cucina, specie quelle dietro al fornello, dove si deposita il grasso sprigionato dai cibi durante la cottura. L’unto poi si accumula sulle mattonelle e crea una sorta di patina difficile da eliminare se non utilizzando qualcosa di sgrassante.

Vediamo allora quali sono i metodi naturali per pulire le fughe delle mattonelle in cucina.

Ecco come pulire le fughe delle piastrelle in cucina con metodi naturali

pulire fughe piastrelle
Fonte: Canva

L’igiene in cucina è molto importante e spesso pulire a fondo questa stanza può essere complicato perché si tratta di uno dei punti della casa che tende a sporcarsi di più.

Dalla preparazione alla cottura dei cibi, dall’unto rilasciato dai fumi al calcare sul lavandino (scopri come eliminarlo naturalmente) sono tante le superfici che necessitano di una pulizia adeguata. Ad esempio qui vi avevamo spiegato come pulire il piano a induzione con metodi naturali. 

In questo caso invece vogliamo fornirvi qualche consigli sui metodi naturali più efficaci per pulire le fughe delle piastrelle in cucina, ma non solo quelle del pavimento bensì quelle del muro, lì dietro ai fornelli, dove spesso il grasso e l’unto tende a depositarsi. Vediamo allora come agire.

1) Bicarbonato e acqua ossigenata. Queste due sostanze insieme servono a sbiancare le fughe delle piastrelle. Ecco come utilizzarle: basterà mettere all’incirca 60 ml di acqua ossigenata e 100 g di bicarbonato. Otterremo una pasta che dovremo stendere sulle fughe. Lasciamo agire 10-15 minuti. Quindi strofiniamo con un vecchio spazzolino da denti e risciacquiamo con acqua calda.

2) Aceto di vino bianco. Un altro alleato delle pulizie con metodi naturali in casa è l’aceto di vino bianco. In questo caso potremo usarlo anche per sciogliere eventuali muffe o macchie di umidità. Per utilizzarlo correttamente dovremo  diluirlo in un recipiente con dell’acqua calda. Considerando 125 ml di aceto, all’incirca mezza tazza e 60 ml di acqua, ovvero un quarto di tazza. Andiamo a mettere la soluzione ottenuta sulle fughe delle piastrelle e lasciamo agire 15 minuti. Quindi sempre con uno spazzolino strofiniamo e poi risciacquiamo con acqua. Se le macchie tra le fughe sono particolarmente ostiche possiamo provare direttamente con l’aceto puro senza diluirlo in acqua. L’aceto ha una forte azione sgrassante e antibatterica.

limone
Foto:Pixabay

3) Succo di limone. Infine, un altro metodo è quello di utilizzare il succo di limone che grazie all’acido citrico aiuta, non solo a non far sviluppare batteri o muffe, ma anche ad evitare che le fughe si macchino. Per utilizzarlo basterà diluire il succo di un limone intero in 60 ml di acqua calda. Possiamo anche mettere questa soluzione in un contenitore con il nebulizzatore. Spruzziamo sulle fughe il composto e lasciamo agire qualche istante quindi strofiniamo con una spugnetta abrasiva o uno spazzolino da denti vecchio. Infine risciacquiamo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post