Perché il polpo non viene morbido? Stai commettendo 3 errori

Gennaio 12, 2021Francesca
polpo

Polpo gommoso, duro e insapore addio. Scopri i tre errori che non dovrai mai più commettere così da garantirti un polpo morbidissimo e gustoso.

Con le patate, a carpaccio, in guazzetto, in umido, quanti modi esistono per mangiare il polpo? In ognuna di questi casi si ricerca però un elemento comune: la morbidezza del polpo.

Un polpo morbidissimo è infatti il primissimo step da raggiungere in qualsiasi preparazione a base di questo ingrediente. Un risultato per nulla scontato e rispetto al quale si possono trovare in giro, non a caso, proposte di diversi trucchi del mestiere, segreti per rendere il polpo veramente super morbido.

Oggi però non vogliamo suggerirvi tanto che cosa fare quanto che cosa non fare se si vuole ottenere un polpo veramente morbidissimo.

I tre errori che ti impediscono di portare in tavola un polpo morbidissimo

polpo
Foto da Pixabay

Il primo errore nel quale si rischia di inciampare ci attende già in pescheria. Si fa presto infatti a dire polpo ma… quale polpo? Non tutti sanno che esistono tre varietà di questo prodotto: il polpo di sabbia, di scoglio e il moscardino. Se si vuole andare sul sicuro il consiglio è di puntare su uno tra gli ultimi due, riconoscibili con facilità poiché il polpo di scoglio avrà due file di tentacoli e il moscardino sarà decisamente più piccolo della media.

Acquistato il miglior prodotto è tempo di pulirlo con cura (vi avevamo spiegato come farlo agevolmente in Come pulire il polpo? Per farlo velocemente e senza fatica ci sono dei trucchi) e poi cuocerlo. Niente pentoloni ricolmi di acqua o immersioni multiple per arricciare i tentatoci: basterà mettere il polpo in padella con un filo di olio, aglio, prezzemolo e cuocere a fiamma bassa.
Durante la cottura, sarà il mollusco stesso a tirare fuori la propria acqua e i tentacoli si arricceranno naturalmente.

Infine, per verificare che il polpo abbia raggiunto la giusta consistenza, avvaletevi della prova della forchetta. Quest’ultima dovrà penetrare nella carne senza difficoltà: sarà allora il momento di spegnere il fuoco. Prolungare la cottura oltremodo rischierebbe di render stoppaccio la carne.

Fatto ciò dovreste avere per le mani un polpo morbidissimo pronto per essere gustato come più vi piacerà.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post