Come pulire il polpo? Per farlo velocemente e senza fatica ci sono dei trucchi

Gennaio 1, 2021Francesca
polpo

Pulire il polpo è un’operazione fattibile e non così tremenda come si potrebbe immaginare a patto però di conoscere tutte le mosse giuste.

Polpo con le patate, polpo in guazzetto, polpo alla brace. Modi per cucinare questa prelibatezza ne esistono a non finire prima però c’è un passaggio che accomuna tutte le ricette: pulire il polpo.

Molti temono si tratti di un’operazione complessa, come il generale la pulizia di qual si voglia prodotto ittico (dobbiamo forse nominare gli odiosi spaghetti alle vongole con sabbia?), ma in realtà si tratta di un qualcosa assai più semplice di quanto comunemente creduto.

Essenziale sarà naturalmente aver acquistato un polpo fresco (potrete riconoscerlo dalla colorazione dell’epidermide, dalle carni sode e dal profumo di mare) e possibilmente pescato nel Mar Mediterraneo (il sapore è decisamente tutta un’altra storia) dopo di che basterà seguire alcuni semplici passaggi e qualche trucco del mestiere.

Naturalmente il nostro pescivendolo di fiducia potrà fornirci un polpo già perfettamente pulito ma sempre meglio esser preparate a tutto, anche alla pulizia del polpo.

Come pulire il polpo? I trucchi del mestiere

polpo
Foto da Unsplash

Per pulire con facilità un polpo il primo passaggio avverrà sotto l’acqua. Il polpo va sciacquato con cura sotto acqua corrente fredda, strofinando attentamente la testa e i tentacoli.

Tamponiamo poi attentamente con uno strofinaccio e posizioniamoci sul piano da lavoro. Qui inizieremo eliminando gli occhi con l’aiuto di un semplice colpetto da cucina e battendo il polpo con un batticarne. Questo secondo passaggio servirà a rompere il legamenti e rendere la carne più tenera.

Sciacquiamo di nuovo sotto acqua fredda, eliminiamo le interiora e laviamo bene la sacca internamente.

Infine puliamo con cura i tentacoli. Strofiniamo attentamente così da rimuovere la patina gelatinosa ed eventuali residui di sabbia tra le ventose.

Ora il polpo è ben pulito e pronto per esser preparato.

Ricordate però che ora arriva la parte più importante: cuocere il polpo. Non pensavate di aver risolto tutto con una semplice pulizia? Qualora vi occorresse qualche consiglio extra per assicurarvi di mantenerlo tenero potete leggere il nostro articolo Polpo: scopri come renderlo morbidissimo con questi trucchi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post