Lasagna troppo liquida o secca? Ecco gli errori da evitare

Febbraio 17, 2021Virgilia Panariello
lasagna

Quando preparate la lasagna non siete soddisfatte del risultato finale? Allora non vi resta che capire quali sono i possibili errori da evitare.

Un primo piatto a cui nessuno sa resistere, sempre gradito. Forse è tra i primi piatti che piacciono a tutti anche ai piccoli, ma dipende dal ripieno. Infatti la lasagna si può farcire in modo diversi, al sugo di pomodoro con prosciutto e mozzarella, con il ragù bianco o al pomodoro. Ma non dimentichiamo le versioni vegetariane con verdure o quelle a base di pesce. Davvero si possono preparare in modo diverso, tutte avranno successo.  Se desiderate stupire la vostra famiglia provate la lasagna alle verdure di Benedetta Rossi, nessuno saprà dir di no!

La lasagna è tra i primi piatti che riscuote gran successo a tavola e non solo si può preparare in anticipo e riscaldarla prima di servirla, ma è perfetta anche per un pranzo fuori porta. Potrebbe accadere che quando si decide di preparare la lasagna si possono commettere errori che possono renderla molla o troppo secca, cerchiamo di capire quali sono i possibili errori da evitare.

Lasagna troppo secca o liquida? Scopri gli errori da evitare

Cerchiamo di capire quali sono i possibili errori da evitare quando si prepara la lasagna così da poter servire un primo piatto perfetto e gustoso. Indipendentemente dal condimento, quando si prepara la pasta al forno si devono evitare alcuni errori, scopriamo quali.

lasagna
Foto:Pixabay
  1. Lasagna secca, fresca o all’uovo non è la stessa cosa: non si può generalizzare la cottura perchè ogni tipo di lasagna prevede un metodo di cottura preciso. Leggete sempre le indicazioni e consigli riportato sulla confezione. Di solito quando si utilizza quella secca va sempre sbollentata altrimenti si rischia che non si ammorbidisce bene in cottura e rimane cruda.
  2. Non adagiare bene in teglia: la lasagna va adagiata bene e distanziata una sfoglia dall’altra, se sovrapponete troppo non si cuocerà bene e risulterà dura in alcune parti.
  3. Utilizzare sughi pronti: sono preferibili sughi freschi preparati da voi! Inoltre scegliete sempre ingredienti freschi e di qualità. In base al tipo di lasagna da preparare sarebbe consigliabile preparare tutto il giorno prima, poi la farcite e la lasciate riposare. Solo in questo modo la lasagna sarà perfetta.
  4. Troppo condimento: non bisogna eccedere con le quantità, rispettate le indicazioni della ricetta. Purtroppo potreste incorrere nell’errore di avere una lasagna tropo umida e molliccia. Se utilizzate la mozzarella o il fiordilatte ad esempio dovete necessariamente fare eliminare tutta l’acqua in eccesso per evitare che ne rilasci troppa in cottura e si conseguenza la lasagna diventa troppo morbida. Ma neanche il contrario va bene se è poco condita non avrà un buon sapore. Se dopo aver preparato il ragù o sugo vi rendete contro che è troppo liquido, lasciate asciugarlo sul fuoco senza coperchio.
  5. Troppi strati: non bisogna esagerare neanche in questo senso. L’ideale sono 3 strati, ma non 5-6!
  6. Non ungere bene la teglia:  se non si unge bene o con olio, besciamella o sugo si rischia che la sfoglia di lasagna si possa attaccare.
  7. Attenzione al forno:  necessario impostare la temperatura giusta magari se gradite la superficie croccante potete impostare gli ultimi minuti la funzione grill. Ecco alcuni errori da evitare quando utilizzate il forno elettrico. Anche la temperatura gioca un ruolo importante, quindi seguite sempre le indicazioni riportate sulla ricetta. Se impostate la temperatura troppo alta si potrebbe seccare troppo la superficie ma l’interno rimane cruda.
  8. Togliere le lasagna subito dopo la cottura:  dopo la cottura è necessario far riposare la lasagna ancora in forno e dopo 15 minuti potete sfornare e impiattare.
  9. Non tagliare bene la lasagna: per essere precisi, basta tagliare la lasagna per metà nel senso della lunghezza, poi in perpendicolarmente. In questo modo avrete delle porzioni precise e potete servire nei piatti.

Ricordate che per una lasagna perfetta, preparatela il giorno prima, se rimane della lasagna ecco come conservarla la meglio!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post