La pasta cacio e pepe è poco cremosa? Ecco i possibili errori che hai commesso

Aprile 2, 2021Virgilia Panariello
Cacio e pepe perfetta

Dopo avere impiattato la pasta cacio e pepe notate che non ha la giusta cremosità, allora è importante capire quali possono essere stati i possibili errori.

Alzi la mano chi non ha mai preparato per pranzo la pasta cacio e pepe. Un primo piatto della tradizione italiana, più precisamente romana, che riscuote sempre gran successo a tavola. Una ricetta che non richiede ne tanto nella preparazione, ma neanche troppi ingredienti.  Ne bastano solo 3: la pasta, il cacio e il pepe. Questo gustoso piatto si può assaporare non solo nelle trattorie della Capitale, ma anche a casa. Ma come per tutte le ricette vanno sempre rispettati determinati passaggi per rendere questo primo piatto cremoso e senza grumi. Nonostante sia un piatto di semplice preparazione, l’errore è dietro l’angolo. Scopriamo quali sono i possibili errori da evitare assolutamente!

Pasta cacio e pepe perfetta: evita questi errori

La pasta cacio e pepe, come la carbonara e amatriciana sono piatti tradizionali laziali, ormai apprezzati e conosciuti in tutta Italia. Se l’ultimo ricordo che avete di questo primo piatto non è piacevole, scoprite i possibili errori da evitare.

ricetta con spaghetti
Foto da pixabay

1-Formaggio sbagliato. Va rigorosamente scelto il cacio, che si fa riferimento al pecorino romano e non altro. Non deve essere troppo stagionato ed è consigliabile  DOP. Se il pecorino è troppo stagionato, significa che la percentuale d’acqua è minore e quindi potranno formarsi i grumi durante la fase finale.

2-Spolverare il pecorino e basta. Beh tutti siamo capaci di cuocere la pasta, scolarla e grattugiare del formaggio sopra ma questa regola non vale per la preparazione di questo primo piatto. Il pecorino romano garantisce un risultato perfetto a questo piatto tradizionale ma per essere tale va preparata una cremina. Certo che quando si preparano dei primi piatti a base di formaggi di solito si scelgono quelli cremosi che fondono, non di certo i formaggi stagionati. Visto che il pecorino romano per fondersi bene deve unirsi a liquidi caldi, in questo caso il liquido perfetto è l’acqua di cottura della pasta. Infatti anche dimenticare di conservare l’acqua di cottura della pasta o optare per l’acqua calda dal rubinetto è un altro errore.

3-Attenzione ai grumi. Quando aggiungete acqua di cottura della pasta al il pecorino grattugiato in padella c’è la possibilità di cadere nell’errore, infatti si possono formare i grumi. Per evitarli basta ricordarvi di mettete in una ciotola a parte un pò di acqua di cottura della pasta e lasciate un pò a temperatura ambiente così si intiepidisce. Magari dopo l’ebollizione dell’acqua già togliete aiutandovi con il mestolo. Questa fase è cruciale per un semplice motivo, alcuni formaggi si sciolgono benissimo, dipende molto dalla quantità di acqua presente all’interno. La mozzarella e fontina si sciolgono bene, discorso diverso per il pecorino e il parmigiano, che tendono a mantenere la loro parziale struttura. In questo caso occorre arrivare a temperature un pò alte per rompere i legami tra le proteine.

Però se si riscalda troppo le proteine possono coagulare e la formazione di grumi potrebbe aumentare. Quindi se riscaldate dolcemente il formaggio riuscirete a formare la  crema.  Come ci consiglia il celebre chimico nonché divulgatore scientifico Dario Bressanini, la temperatura ottimale dell’acqua non deve superare i 55°, se supera il grasso comincia a separarsi e le proteine si rapprendono in grumi.

4-Proporzione errata tra acqua e formaggio. Per garantire la giusta consistenza della crema al formaggio  è importante mettere circa 20-25 grammi di acqua e 20 g di formaggio, la consistenza preferita dal Bressanini!

5-Cottura errata della pasta.  La pasta si scola molto prima della cottura ottimale, perchè poi si  mette in padella con acqua e pecorino. Quindi prestate attenzione, sicuramente l’esperienza vi aiuterà a migliorare nel tempo. Presta sempre attenzione quando cucina la pasta!

6-Formato della pasta sbagliato. Per questo primo piatto sono consigliati gli spaghetti o tonnarelli, ma se non preferite nessuno vi vieta di scegliere delle pennette o rigatoni.

Adesso si che potete preparare la pasta cacio e pepe alla perfezione, ricordate di aggiungere il pepe ,macinato al momento!

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post