Come pulire il bidone della spazzatura: ecco i metodi più efficaci per igienizzare e deodorare

pulire bidone spazzatura
Adobe Stock photo

Pulire il bidone della spazzatura è una delle operazioni più importanti per l’igiene della cucina e della casa in generale: ecco i metodi più efficaci per igienizzare e deodorare.

Il bidone della spazzatura è indispensabile in ogni cucina, la gran parte dei rifiuti che produciamo infatti vengono smaltiti in questa stanza. Ma proprio perché si parla di immondizia dovremo porre particolare attenzione anche alla pulizia dei cestini. 

Un’operazione fondamentale per l’igiene della cucina e della casa in generale che spesso risulta noiosa ma che non dobbiamo assolutamente trascurare pena lo sviluppo di germi e batteri e di cattivi odori. 

Oltre ai prodotti chimici possiamo anche optare per soluzioni più naturali: scopriamo allora quali sono i metodi più efficaci per igienizzare e deodorare il bidone della spazzatura.

Ecco come igienizzare e deodorare il bidone della spazzatura con metodi naturali

pulire bidone spazzatura
Adobe Stock photo

L’igiene della cucina è una delle operazioni fondamentali se si vogliono evitare cattivi odori e lo sviluppo di germi e batteri. Essa passa anche dalla pulizia accurata dei bidoni della spazzatura, infatti è proprio qui che possono proliferare i microorganismi.

In cucina poi si creano i rifiuti umidi che vanno eliminati giornalmente proprio perché possono sviluppare muffe e cattivi odori. Pensiamo agli scarti di frutta e verdura, cibi avanzati, altri andati a male. Insomma, un vero e proprio ricettacolo di germi se non eliminato giornalmente.

Quindi tra le buone norme oltre a cambiare il sacco dell’umido giornalmente dovremo porre attenzione ai sacchi, meglio usarli resistenti per evitare che si rompano e rilascino liquidi sul fondo del bidone.

Pulire quindi spesso il bidone è una buona norma. E oltre ad utilizzare la candeggina diluita di tanto in tanto possiamo procedere giornalmente con metodi naturali.

Per eliminare i cattivi odori esistono diversi trucchi:

1) Bicarbonato. Basterà metterne un po’ sul fondo del bidone e anche una spolverata nella nuova busta, esso infatti neutralizza i cattivi odori.

2) Un’altra soluzione sono i chicchi di caffè che possono eliminare le esalazioni cattive e diffondere un odore gradevole in cucina.

3) Limone. Altrimenti il limone strofinato sulle pareti del bidone neutralizzerà gli odori cattivi.

4) Carta di giornale. Un altro metodo che serve a contenere gli odori è quello di ricoprire la pattumiera con dei fogli di giornale che andranno ad assorbire eventuali liquidi.

5) Sassolini della lettiera del gatto. Possiamo adagiarne un po’ sul fondo del secchio in modo che se dovessero fuoriuscire dei liquidi questi li assorbiranno neutralizzando anche gli olezzi.

6) Argilla espansa. Anch’essa serve per assorbire liquidi e odori e possiamo metterla nel bidone dell’umido così da assorbire liquidi e odori.

bicarbonato e limone
fonte foto: Adobe Stock

E ora vediamo come igienizzare la nostra pattumiera con metodi naturali. 

1) Aceto. Uno dei prodotti naturali che possono aiutarci in molte opere di pulizia in cucina è l’aceto bianco. Ad esempio lo avevamo consigliato anche per la pulizia del lavello dalle macchie di calcare. In questo caso invece dovremo diluirlo nell’acqua e lavare il secchio con questa soluzione. basterà riempire il bidone e lasciarlo agire quindi risciacquiamo e lasciamo asciugare.

2) Bicarbonato. Oltre che rimuovere gli odori il bicarbonato può essere utilizzato diluito con l’acqua e lasciato agire all’interno della pattumiera. Poi si  risciacqua con acqua e si lascia asciugare, meglio se al sole.

3) Bicarbonato e olio essenziale. Un altro metodo è di preparare una soluzione composta da 400 ml di aceto e qualche goccia di tea tree oil. In questo modo otterremo una soluzione antibatterica e disinfettante con cui potremo detergere il nostro bidone.