Cucini in questo modo i broccoli? Ecco dove stai sbagliando

Gennaio 27, 2021Virgilia Panariello
broccoli

Si commettono diversi errori in cucina anche quando si cucinano i broccoli. Scopri gli errori più comuni che dovreste evitare.

Durante la stagione invernale ci sono diverse verdure da servire a tavola, cavoli, verza, friarielli e anche broccoli. Sono verdure molto versatili in cucina che non dovrebbero mai mancare in una dieta sana ed equilibrata. In particolar modo i broccoli apportano vitamine, fibre, sali minerali e proteine. Si prestano a tantissime preparazione, scopri quali. E’ necessario però porre attenzione alla fase di preparazione perchè si possono commettere degli errori mettendo a dura prova il piatto e non solo si devono preservare le caratteristiche organolettiche dell’alimento.

Noi di Mammeincucina siamo qui per darvi qualche piccolo consiglio così da evitare errori durante la cottura dei broccoli.

Cucini in questo modo i broccoli? Ecco gli errori da evitare

Come per tutti gli alimenti va posta sempre attenzione non solo in cottura ma anche al momento dell’acquisto, sicuramente dovrete scegliere broccoli freschi e di qualità.

broccoli
Foto:Pixabay

I broccoli “perfetti” sono quelli che hanno le foglie di colore verde scuro, senza macchie e non gialle. Non solo il colore deve essere uniforme su tutta la foglia, ma c’è un piccolo trucco per capire quando i broccoli non sono proprio freschi di giornata. Osservate le infiorescenze non devono essere gialle, se così fosse evitate di acquistarlo. Poi toccate la verdura se risulta soda va bene viceversa evitate. Dopo questa premessa ecco i comuni errori da evitare quando si preparano i broccoli.

  1. Lasciarli in frigo per troppi giorni: dopo l’acquisto dei broccoli, conservatili in un sacchetto di carta all’interno del frigo, ma non sigillate così permettete il circolo dell’aria. Poi mettete nello scomparto del frigo destinato alla verdura, ma dovrete conservare per massimo di 2-3 giorni.
  2. Pulire nel modo sbagliato: i broccoli si devono pulire nel modo corretto prestando la massima attenzione. Prima di lavarli dovete eliminare la parte  più dura dei gambi, ma lasciatene alcuni perchè talvolta donano un sapore particolare al piatto. Il primo step è eliminare il torsolo centrale, poi dovete dividerlo in cimette. Poi ognuna va divisa nel senso della lunghezza, in questo modo saranno più facili da lavare e cuocere. Adesso dovete lavare sotto acqua corrente fredda.
  3. Cuocerli troppo: ricordate che se cucinate per un tempo lungo i broccoli rischiate di far perdere le proprietà nutritive. Quindi fate attenzione, potete procedere con la cottura a vapore ma in mancanza della vaporiera ecco il trucco. Mettete un cestello di acciaio all’interno di una pentola con dell’acqua, coprite con un coperchio e procedete la cottura a fiamma bassa. Ricordate di non fa cuocere per un tempo superiore di 10-15 minuti. Provate anche la cottura a microonde.
  4. Non lessarli: spesso accade che quando si va di fretta  si utilizzano senza sbollentarli prima. Purtroppo questo errore potrebbe compromettere il risultato finale. Rischiate di servire un piatto con broccoli crudi.
  5. Buttare l’acqua di cottura: dopo aver cotto i broccoli e li scolate, raccogliete l’acqua di cottura visto che è ricca di nutrienti e vitamine. Potete conservare in frigo dopo che si è raffreddato  e utilizzarlo per insaporire minestre, zuppe e risotti. Scopri perchè non dovresti buttare l’acqua di cottura delle patate.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Next Post