Taglieri e cucchiai di legno storti? Ti svelo io un trucchetto per farli tornare come nuovi: non crederai ai tuoi occhi!

Se i tuoi taglieri e cucchiai di legno sono ormai storti, ti svelo un trucchetto per farli tornare dritti e come nuovi: è semplicissimo, segui il tutorial!

Cucinare concede sempre tante soddisfazioni, partendo dalle cose più semplici arrivando a quelle più elaborate e gourmet. Piazzarsi davanti ai fornelli con il proprio partner, i propri amici o i propri piccoli ci permette di costruire ricordi emozionanti e da custodire per sempre, specialmente se poi sono i nostri palati ad essere deliziati. Torte gustose, paste cremose o risotti poco importa, ciò che risulta fondamentale è divertirsi!

taglieri e cucchiai storti in legno
Come raddrizzare utensili in legno storti mammeincucina.it

Ovviamente per poter cucinare al meglio abbiamo bisogno di usare alcuni utensili, speciali e immancabili in cucina: dai più classici come cucchiaioni e mestoli arrivando agli elettrodomestici come planetarie, fruste elettriche e mixer tritatutto. Non dimentichiamoci però di quello forse più importante di tutti, che ci permette di proteggere le superfici delicate senza sporcarle o rovinarle.

Parliamo certamente di lui, del tagliere in legno! Uno strumento fondamentale, specialmente per chi si diletta nella cottura di carni e pesci. Se in tanti preferiscono acquistare gli alimenti già porzionati e puliti, altri adorano maneggiare con cura ciò che bisogna preparare, ecco che quindi l’orata la sfilettiamo con il nostro coltello a lama morbida, la carne per l’arrosto la ripuliamo dal grasso con una bella lama spessa e affilata, stesso discorso per tutte le verdure, da pulire con uno spilucchino.

Tutte queste operazioni vanno ovviamente eseguite sui taglieri in legno e magari le loro cotture le curiamo con i cucchiai, anch’essi in legno. Un materiale usato da anni e anni nella realizzazione degli strumenti da lavoro. Siamo proprio sicuri che anche voi ne abbiate almeno uno non propriamente dritto, rovinato un po’ dal tempo e questo accade spesso con i taglieri e i cucchiai. La soluzione secondo voi sarebbe gettarli e acquistarne di nuovi? Assolutamente no!

Oggi noi di Mammeincucina vogliamo insegnarvi un metodo geniale per raddrizzare tutti i taglieri e i cucchiai di legno storti e modificati nella forma. Non avremo bisogno di nulla, scopriamo subito come procedere!

Per raddrizzare i taglieri e i cucchiai di legno storti, fai così: torneranno dritti e come appena comprati!

Se fino a un decennio fa il legno dominava la scena nella realizzazione di utensili da cucina poiché materiale resistente nel tempo, ad oggi le cose sono cambiate soprattutto in materia di norme igieniche. È vero che il legno risulta molto resistente, tuttavia tende a raccogliere molto l’umidità e l’acqua rilasciata dei cibi con conseguente prolificazione di germi e batteri. Proprio per questo il legno è stato sostituito con plastica e materiali in lattice, altrettanto resistenti e più sicuri in termini di salute.

taglieri e cucchiai legno storti
Come raddrizzare utensili in legno storti mammeincucina.it

Non sarebbe però giusto gettare tutti quegli utensili in legno ancora presenti nei nostri cassetti della cucina, non trovate? Specialmente se non sono del tutto rovinati. Vogliamo porvi una domanda, tuttavia: quanti di voi possiedono taglieri e cucchiai in legno un po’ storti? Leggermente deformati? Questo dipende da una serie di fattori come l’averli lavati in lavastoviglie oppure con un’eccessiva dose di acqua. Gettarli sarebbe un vero peccato, eppure il loro utilizzo risulta difficile da collocare, specialmente se dobbiamo maneggiare altri arnesi un po’ pericolosi come i coltelli.

Il tagliere ad esempio deve rimanere ben saldo al piano da lavoro affinché durante il taglio non possa muoversi e ci garantisca una pressione soddisfacente. Se storto o un po’ deformato invece, l’aderenza al piano sarebbe minore e il rischio di tagliarci sarebbe davvero alto. Noi però abbiamo la giusta soluzione!

In quattro e quattr’otto tutti i nostri utensili in cucina realizzati in legno potranno tornare come nuovi, super dritti e pronti da essere utilizzati. Se vi dicessimo che basta solo un po’ d’acqua?

taglieri e cucchiai storti
Come raddrizzare utensili in legno storti mammeincucina.it

Effettivamente sembra proprio un paradosso! È per l’appunto l’acqua, così come l’umidità, a rendere storti gli arnesi poiché il legno è un materiale parecchio poroso. Ma seguite con attenzione questi passaggi e possiamo assicurarvi un risultato finale strabiliante! Iniziamo riempiendo il lavello della cucina con acqua molto calda. Immergiamo all’interno i taglieri in legno storti ed esercitiamo una pressione con le dita fin quando non rimarranno immersi, in alternativa poggiamo al di sopra un piatto, che riempiendosi d’acqua terrà sul fondo gli utensili.

Lasciamo in ammollo il tutto per circa 6 ore, meglio se per una nottata intera. Così facendo l’acqua penetrerà a dovere all’interno del legno che a sua volta l’assorbirà a dovere. Trascorso il tempo necessario svuotiamo il lavello, asciughiamo il tagliere con carta assorbente e avvolgiamolo completamente in un canovaccio rivestito ancora di carta assorbente. Poniamo al di sopra un peso oppure una pentola di ceramica o di vetro, lasciando ancora in posa per tutta la giornata. Possiamo seguire lo stesso procedimento anche per i cucchiai e i forchettoni di legno.

Trascorso anche questo tempo basterà rimuovere il canovaccio e la carta. L’effetto sarà sorprendente: i nostri utensili saranno nuovamente dritti, come nuovi e pronti all’uso!